Diritto e Fisco | Articoli

Cambio operatore telefonico: costi, vantaggi e ricorsi contro penali

17 Gennaio 2013


Cambio operatore telefonico: costi, vantaggi e ricorsi contro penali

> Diritto e Fisco Pubblicato il 17 Gennaio 2013



Passare da un operatore telefonico a un altro può spesso risultare conveniente, se non fosse per la penale che le compagnie praticano allo scioglimento anticipato del contratto. Questa pratica però è stata abolita dalla legge, anche se tutti ancora la applicano. Come fare per difendersi?

Per risparmiare tariffa del telefono, gli utenti sono sempre molto attenti nel cogliere le offerte dell’ultimo minuto praticate dai vari gestori.

Cellulari

Per i cellulari, il passaggio da un operatore all’altro è un’operazione molto semplice che si consuma in non più di 24 ore lavorative (diversamente, scatta il risarcimento del danno [1]). Non possono essere previste penali, a meno che non si è optato per un abbonamento comprensivo di telefonino: in questo caso, la penale varia a seconda del modello prescelto.

Di recente, l’AgCom ha vietato il cosiddetto recall, ossia la prassi delle compagnie telefoniche di chiamare i propri clienti con l’intento di convincerli a soprassedere dal passaggio a un altro operatore.

 

Telefonia fissa

La penale per la disattivazione delle linee fisse, pur essendo stata abolita con la liberalizzazione del 2007 per favorire la concorrenza nel settore della telefonia, viene ancora fatturata per ostacolare il recesso dei consumatori. C’è chi la chiama “Contributo di disattivazione”, chi invece “Costo disattivazione linea”, chi ancora “Costo per attività di migrazione” e chi in ultimo “Importo per dismissione”. L’aggravio sulla bolletta può variare da 30 a oltre 100 euro. Si va dai 55 euro di Fastweb nel caso di passaggio ad altro operatore, per chi possiede una linea in fibra più telefono, ai 35 euro di Infostrada per telefono + Adsl; ai 60,50 euro di Telecom Italia fino agli 87 euro di Tiscali (sempre per Adsl + telefono). E ancora più elevati risultano gli addebiti in bolletta quando la richiesta è di cessazione della linea.

Ricorso all’AgCom

Così l’AGCOM, da oggi, ha un nuovo fascicolo sulla scrivania: si tratta del ricorso presentato da Altroconsumto contro gli operatori di telefonia fissa. Fastweb, Infostrada, Telecom, Teletù, Tiscali e Vodafone sono tutti sul banco degli imputati per violazione delle regole sulla concorrenza e sul mercato.

Le contestazioni riguardano tanto la carente informativa fornita al consumatore, quanto l’esosità degli importi richiesti agli sfortunati utenti che decidono di cambiare contratto.

note

[1] Di fatto, poi, sono 48 ore, considerando che il termine scade comunque alla mattina del secondo giorno lavorativo successivo.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

7 Commenti

  1. Salve anch’io volevolo dire la mia esperienza.
    sono passata a FASTWEB attratta dalla tariffa super surf che mi è stata proposta costo € 29.90 al mese. prima bolletta : ANTICIPATA € 70.00 e il’addebito in conto è stato fatto PRIMA DI RICEVERE LA FATTURA………ho sospeso il rid in banca….poi non è possibile comunicare con FASTWEB—INSOMMA CHI AVESSE VOGLIA DI CAMBIARE CONSIGLIO DI RIMANERE DOV’è.
    CIAO

  2. Per la disattivazione da Fastweb mi vengono richieste Euro 98 di attivazione e Euro 51 di disattivazione, Leggo che non è legale. Come devo comportarmi? Ho sospeso il pagamento in banca.

  3. E che succede? Per risolvere una questione di spesa considerata non legale( cioè il costo che gli operatori telefonici fanno pagare quando migriamo ad altro operatore) ci suggerite una consulenza che ha il suo costo? Allora pago e via. Certo capisco che chi lavora va compensato, ma capite che è fuori luogo?

  4. Fastweb e Telecom sono società che per il loro comportamento disumano (mangiatrici di soldi), verso i propri utenti, qiuanto prima falliranno. L’Agcom è il classico Ente italiano INUTILE che non fà nulla per i cittadini, serve solo per pagare profumatamente i propri dirigenti, quest’Ente sprega soltanto i soldi pubblici.

  5. 27.08.2013
    Anch’io mi ero fatto forte di tutte le cazzate che ho letto sul forum e non ho pagato il costo di disattivazione. Ora sono costretto a pagare, con la mora, perchè l’alternativa è quella di sganciare il triplo dei soldi a un avvocato e tra 10 anni forse mi toccherà pagare lo stesso (Naturalmente l’importo ben lievitato e la parcella all’avvocato!!) Quindi come al solito VIVA L’ITALIA, c’è la legge, i colossi non la rispettano e io povero moscherino vengo schiacciato e lo stato se ne fotte!!! Buona giornata a tutti. Giuliano

  6. La 3H ti obbliga a fare un finanziamento apparte per il telefono con Compass,m a questo punto visto che il loro servizio e pessimo , voglio cambiare operatore le bollete per il pianno tarifario 400 mi arrivano sopra i 30 euro ogni volta , voglio dire comunque gli minuti non li ho mai finiti , internet mi aggancio a quello di casa e mi diccono pur che loro mi hanno fatto un sconto pari a 17,00 sulla bolletta allora 32+17 foguriamoci non parlare e la penale detto dal opertatore al telefono che si diverte tanto a ridere e prendere per fondelli -242,00 anche se il finanziamento per il telefono e aparte .AIUTOOOOOOOOOOOOOOOOOO

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI