Pace fiscale rinviata: le cartelle di pagamento restano

15 luglio 2018


Pace fiscale rinviata: le cartelle di pagamento restano

> Diritto e Fisco Pubblicato il 15 luglio 2018



Fino al 2019 gli italiani dovranno continuare a pagare i debiti fiscali. In attesa di coperture. Priorità alla flat tax.

Non ci sono le coperture. Questa la giustificazione del governo al rinvio della cosiddetta pace fiscale, la sanatoria delle cartelle esattoriali per i debiti fino a 100mila euro. Però per indorare la pillola, l’esecutivo rilancia: il condono non riguarderà solo le cartelle ma anche gli accertamenti fiscali e le liti in corso, fino in Cassazione. Ma, per ora, gli italiani si terranno i loro debiti. E se, in questo arco di tempo, subiranno pignoramenti, non avranno diritto alla restituzione dei beni messi all’asta dallo Stato.

Sono queste le ultime novità su uno dei capitoli più caldi dell’estate. Tutto era partito dalle dichiarazioni di Salvini di voler cancellare le cartelle esattoriali fino a 100mila euro. La dichiarazione era stata successivamente corretta: la cancellazione non sarà più stata totale, ma coprirà solo una parte del debito (piuttosto rilevante: 75% al 94%). In pratica il contribuente può sanare la sua posizione pagando solo una percentuale variabile dal 6 al 25%, a seconda delle sue difficoltà economiche. Difficoltà tutte da dimostrare e da valutare. In pratica non basta più un’istanza. La sanatoria non sarà quindi automatica ma subordinata a una valutazione sulle condizioni economiche del richiedente. Solo quelli in situazioni di impossibilità oggettiva a pagare saranno graziati. In pratica lo Stato cancellerà solo i debiti inesigibili, quelli cioè che, anche con tutte le buone volontà, non si possono riscuotere.

Leggi sul punto Il Governo cancella il debito al 96% degli italiani.

L’ultima novità è che, per la pace fiscale, bisognerà aspettare il 2019, in attesa che sul binario passi prima la flat tax, cui il Governo intende dare preferenza.

Nel cantiere c’è comunque una pace fiscale a tre vie: una che riguarderà gli accertamenti dell’Agenzia delle Entrate, una seconda che riguarda le cartelle esattoriali, ossia i debiti fiscali non pagati e già iscritti a ruolo, una terza che coinvolge i ricorsi già intentati anche se pendono già in Cassazione. La pace fiscale si estenderà anche a multe e sanzioni. E per evitare chi ha chiesto la rottamazione faccia il furbo e smetta di pagare quanto promesso, dalla pace fiscale vengono escluse le pendenze fiscali entrate appunto nelle ultime rottamazioni. Come dire: chi ha comprato il vestito quando ancora non c’erano i saldi… peggio per lui.

Bitonci ha dichiarato a riguardo: «Chi non salda i conti con le definizioni agevolate in atto non sarà ripescato con la nuova pace fiscale».

Viene confermata l’intenzione di non cancellare tutte le cartelle esattoriali ma solo quelle dei contribuenti in effettiva difficoltà. Non ci sarà alcun automatismo, quindi, come invece molti avevano sperato. Resta sempre allo studio la possibilità di chiudere il conto con il passato fiscale attraverso il pagamento di una somma forfettaria (variabile in funzione dello condizioni economiche del contribuente) sull’intero importo dovuto, sanzioni e interessi inclusi.

La priorità è la flat tax. L’esecutivo intende chiudere, prima della pausa estiva di metà agosto, il primo tassello della Flat tax al 15% per oltre un milione di professionisti, piccole e medie imprese da far entrare nel regime forfettario.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

19 Commenti

  1. Mi sembra giusto invece dare la possibilità di accesso allo strumento della pace fiscale a chi ha aderito alla rottamazione e purtroppo non è riuscito a pagare nemmeno 1 sola rata. Ciò significa che la volontà di pagare c è stata ma evidentemente la possibilità no!! Ecco allora date accesso a questi ultimi ed evidentemente no a chi ha pagato anche una sola rata e poi non ha più pagato alcunché. Ciò è corretto e giusto.
    Grazie

    1. Credo che stavolta si siano squalificati del tutto!! Non c’è da fidarsi di chi promette e poi rimanda era da capirlo che era un balla elettorale. E ora stanno cosi bene che se ne fregano se c’è la vita delle persone attaccata alle cartelle Eliminate i discorsi idioti del cretino di turno che vede evasori dappertutto Anzi vedrete come se li inventeranno, per battere cassa anche dove non ci sono E’ fondamentale per questa gente giudicare tutti evasori. Parlano ancora di furbetti? Guardassero ai veri delinquenti seduti in parlamento che con mese di stipendio potrebbero salvare vite Siamo tornati al punto di partenza anche questi non sono diversi da quelli che sono stati vinti!!

      1. Come hai ragione!!! Mi hai rubato le parole di bocca… ma le mie sarebbero state MOLTO, MA MOLTO PIù DEVASTANTI DELLE TUE, ai confini della querela!!!

  2. Chi ha adderito alle rottamazioni e ha dichiarato tutto, ma poi non è riuscito a pagare nemmeno una rata, perchè contava su un prestito poi negato,perchè gli andata male attività,perchè ha subito il furto,perchè si è ammalato o per vari altri motivi dovrebbe avere la possibilità di adderire alla pace fiscale. I furbi sono gli altri-quelli che non dichiarano niente,che fanno cosidetti ” lavoretti” o dichiarano la metà (vedi alcuni veterinari,paruchieri,mecchanici,…),quelli che fanno lavori da dipendeti e nel tempo libero “arrotondano”,quelli che fanno affitti in nero chiamati comodato d’uso,quelli che prendono aiuti dallo stato non avendone il diritto- pensioni sociali erogate agli stranieni che con i soldi nostri campano nei loro paesi e vengono in Italia solo per curarsi e trovare i figli. Siamo tutti Italiani in difficoltà, dobbiamo remare insieme.Pace fiscale per tutti! Pensateci!

    1. Nessuno però ha pensato hai nuovi evasori? Nei vari studi dentistici si annida la vera e colossale evasione.
      Dottori e dottorese che affittano lo studio x 2/3 giorni al mese, dove fanno trattamenti di bellezza a viso e corpo con il famoso ACIDO IALURONICO, e nessuno ti fa la fattura e le cifre che girano in questi studi x queste applicazioni sono molto molto elevate.

  3. Non doveva servire, la pace fiscale, a finanziare la flat tax? Nell’articolo viene affermato il contrario, cioè che il condono non può farsi per mancanza di coperture e che si privilegia la flat tax.
    Se il buon giorno si vede dal mattino…..
    Prima avevamo un uomo al comando che raccontava mezze verità, adesso ne abbiamo due!
    Viva l’Italia

  4. Che delusione…..tutti uguali,parlano,parlano e non fanno nulla, ci prendono in giro come se nulla fosse….
    CHE DELUSIONE SALVINI..

  5. Questi non capiscono che il 90% delle persone che hanno problemi con il fisco non hanno pagato non per mancanza di volontà, ma per mancanza di possibilità…
    Questi giocano con la vita delle persone!
    Salviamo gli africani e facciamo ammazzare gli italiani!…
    Sapete cosa vi dico?!
    Era l’ultima possibilità che avevamo, ho si cambia e si riparte adesso oppure l’Italia è bella che finita!!

  6. Ecco i gamberi,promesse lettorali rimandate.
    Perchè si pensa che siamo tutti evasori,io ho dichiarato tutto,e non sono riuscito a pagare il pizzo allo stato,ora che vuole fare lo stato? spararmi come fa la malavita se non paghi? svegliatevi e cercate dove sono i veri evasori,quelli che non dichiarano niente e non si preoccupano di niente.Chi dà /crea lavoro? le piccole medie aziende,ma se lesoffochi lavoro non c’e n’é
    non sono quattro altisonanti dichiarazioni che risolvono i problemi,lasciate lavorare chi ne ha voglia,non uccidete gli artigiani e i commercianti.

    1. GIà UCCISI FIN DAL 1978, SE NON PRIMA, dal varo della legge Nicolazzi, quella sul cosiddetto EQUO CANONE… Da lì è iniziato a precipitare tutto!!!

  7. Hai dichiarato tutto,non sei riuscito a pagare in toto le imposte,vedevi tutto nero,ti si era aperto il cuore nella speranza di poter sistemare la situazione,ed ora le buone intenzioni dei politici si sono ancora una volta rivelate solo promesse elettorali
    Avanti cosi,chissa quante attivita chiuderanno i battenti,io di sicuro…

  8. Sinceramente penso che dobbiamo lasciare anche il giusto tempo al nuovo Governo di assettarsi (ahoo ai criticoni, sono in carica da 1-2 mesi), dato che nelle istituzioni ci sono ancora sacche del vecchio potere che fa di tutto per mettere il bastone tra le ruote ai nuovi. Un passo alla volta e secondo me ci arriveremo.

  9. Non diamo subito la colpa a salvino, sicuramente ce chi gli sta rompendo i coglioni al parlamento e non è detto che lui si ferma qui, aspettiamo un po, diamogli tempo a questi ragazzi che in pochi mesi hanno stravolto il sistema, ogni cosa a il suo perché.

  10. Con la pace fiscale vedrebbero raccimolato qualche soldo che altrimenti non prenderebbero mai quindi non capisco che significa che non cè la copertura finanziaria. Speriamo che nel 2019 la facciamo e mantengano la promessa

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI