Diritto e Fisco | Articoli

Ricevo lettere anonime: cosa posso fare?

16 Luglio 2018
Ricevo lettere anonime: cosa posso fare?

Lettere e bigliettini senza firma nella buca delle lettere condominiali: si può denunciare? È reato?

Sono diversi mesi che un anonimo molestatore inserisce, nella tua buca delle lettere, alcuni bigliettini senza firma e senza timbro postale. Evidentemente – hai pensato – è uno dei condomini che abita nel tuo stesso palazzo e che, magari, si diverte a infastidirti o vuole tormentarti. Il fatto sta assumendo dei connotati imbarazzanti, anche perché ad aprire la cassetta della posta sono spesso gli altri membri della tua famiglia ed il fatto di non sapere fin dove il responsabile possa spingersi ti porta a temere per la tua e la loro serenità. Così hai deciso di prendere contromisure e di sporgere querela. Nel recarti in polizia ti rivolgi a un agente e gli dici: ricevo lettere anonime:cosa posso fare? Questi però ti manifesta le proprie perplessità. Secondo lui, infatti, non sussistono ipotesi di reato. Nella tua ignoranza in materia legale, ti appelli allo stalking, al reato di molestie e alla violazione della privacy. Ti appelli anche alla libertà di corrispondenza che viene minata da chi ti ha reso angosciante il solo fatto di aprire la buca della posta. Chi ha ragione? Lasciare bigliettini anonimi nella cassetta delle lettere è reato? Ecco cosa ha detto a riguardo la Cassazione con una recente sentenza [1].

Il reato di molestia scatta solo quando l’azione è posta in un luogo pubblico o aperto al pubblico, oppure con un telefono, per petulanza o per altro biasimevole motivo. È invece chiaro che, nel caso di lettere anonime, il comportamento incriminato non viene posto in nessuna di queste tre circostanze trattandosi di un luogo privato (l’androne condominiale) non aperto al pubblico. La lettera poi non può essere equiparata al telefono stante il divieto, nell’ambito delle norme penali, di attuare interpretazioni analogiche. Il che significa, che in caso di bigliettini senza firma lasciati nella buca delle lettere non si può sporgere querela per molestie.

Si potrebbe allora sostenere che vi sia il reato di stalking ma, a tal fine, non può di certo bastare un solo episodio: si deve trattare di più fatti ripetuti in un arco di tempo apprezzabile. In più, per aversi stalking, è necessario che tali comportamenti abbiano arrecato nella vittima una delle tre seguenti conseguenze (di cui bisognerà dare prova):

  • un perdurante e grave stato di ansia o di paura;
  • un fondato timore per l’incolumità propria o di un prossimo congiunto o di persona al medesimo legata da relazione affettiva;
  • un mutamento delle proprie abitudini di vita.

Leggi Quand’è stalking.

Questo significa che se non riesci a dimostrare uno di questi tre presupposti la tua denuncia per stalking sarà archiviata. Lo stato di ansia e di paura non richiede un certificato medico: bastano le dichiarazioni della vittima, ma devono essere credibili anche alla luce del contenuto della lettera anonima. Un semplice insulto avrà di certo un peso inferiore rispetto a una minaccia.

Quanto al mutamento delle proprie abitudini di vita, si potrebbe dire che il coniuge, timoroso di trovare delle false accuse di tradimento, è portato a tornare prima dal lavoro per recuperare le lettere prima che l’altro le possa intercettare. Questo potrebbe essere un “mutamento delle abitudini di vita”.

La giurisprudenza ha anche parlato di stalking condominiale quando il comportamento molesto è attuato da uno dei condomini. Nei casi evidenziati ai supremi giudici però non si è trattato di giudicare solo l’immissione di biglietti anonimi nella cassetta della posta ma anche altri atteggiamenti come ad esempio l’aver pedinato il condomino o l’aver lasciato oggetti dietro la porta di casa.

Se la lettera anonima contiene delle intimidazioni si può sporgere una querela contro anonimi per minacce. Chiaramente, l’assenza dell’identificazione del colpevole giustifica l’atto solo per scopi cautelativi, nel caso in cui in futuro si dovesse scoprirne l’identità e così risalire all’inizio dei comportamenti lesivi.


note

[1] Cass. sent. n. 1523/2018 del 6.03.2018.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

1 Commento

  1. In italia la denuncia ha peso in base al nome della persona che deposita la denuncia esposto e simili. Nella mia telefonia fissa ho ricevuto telefonate anonime nell’arco temporale 2011/22014 e decisi di staccaredefinitivamente la telefonia fissa senza andare in caserma perché mi fanno ostruzionismi nonostante la sottoscrittagodadi ottima credibilità perché è una testimone di giustizia che iniziò 17 anni fa a denunciare la corruzione maceratese.
    Ho ricevuto delle maledizioni in pubblico da certe persone che non conosco in un paesinodell’alto maceratese san severino marche dove fanno messe nere dagli anni 90 e vengono lasciati liberi libere di circolare come se fossero normali, ci fu anche un indagine aperta nel 2005. Lemaledizioni consistono in auguri di morte malattie e incidenti stradali e non andai in caserma perché sono giustificati con un certificato sanitario di ‘paranoia’ che porterò alla luce in certe sedi autorevoli. Ricevo in questo paesino degli sguardi di odio e fissazione di sguardi da circa 3 anni da gente che non conosco ma so che molte persone appartengono ad una setta di paese.
    Nel condominio ho ricevo gli stessi comportamenti da circa 3 anni e pur avvertendoli di smetterla con questi atteggiamenti molesti hanno continuato inveendo anche contro la cagna che vive con me, qualcuno ha sparato petardi nascondendosi sotto al mio terrazzo camera nelle prime h del mattino, hanno bucato un mio pneumatico con una vite – sempre in questo paese delle messe nere e sette con circa 13 mila abitanti.

    Hanno tentao con le loro auto di tagliarmi la strada idem hanno fatto a piedi negando di essersi comportati in questo modo e quindi la situazione è un paese SETTARIO PIENO DI DEVIANZA CRIMINALITA ORGANIZZATA ASSENZA DI DECORO INCIVILTA che posso dire ancora?

    Se avevo una pistola sicuramente avrei premuto il grilletto verso qualcuno di queste persone stalker costantemente coperte.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube