Business | Articoli

Scontrini fiscali: non emetterli non è evasione

17 Giugno 2017
Scontrini fiscali: non emetterli non è evasione

Una circolare della Guardia di Finanza informa che la non emissione dello scontrino non sarà più ritenuta evasione.

La mancata emissione dello scontrino fiscale non sarà più ritenuta evasione fiscale: in una circolare la Guardia di Finanza [1] si comunica che la non emissione viene declassata a una condotta di irregolarità di limitata portata. Bisogna mettere al primo posto il rapporto con i contribuenti e l’impatto che questa attività di controllo del territorio produce sull’ opinione pubblica. Ampio spazio «al ruolo del cliente» e quindi più flessibilità, equilibrio ed esperienza, sono le doti richieste a chi effettua le verifiche fiscali: usare sensibilità nei confronti di chi dimostra disagio personale soprattutto di fronte a minori e anziani. Fino ad avere un occhio di riguardo nei confronti del commerciante onesto e al tempo stesso mano ferma nei confronti degli abusivi e disonesti. Insomma maggiore attenzione verso forme più gravi di evasione. Questo anche per tutelare l’immagine della Guardia di Finanza.

Controlli mirati: evitare i piccoli esercizi, mano ferma con gli abusivi

Dunque per quanto riguarda le partite Iva da controllare, gli interventi dovranno riguardare principalmente attività economiche e commerciali che effettuano cessioni di beni o prestazioni di servizi di più elevato valore economico o che hanno orari di apertura al pubblico serali o notturni come ristoranti, pub, bar o magari negozi e boutique dei località balneari. Ma soprattutto non dovranno essere ripetuti gli interventi nei confronti di un ristretto numero di soggetti soprattutto se di minori dimensioni.

Chi è esonerato dall’emissione dello scontrino fiscale?

Ricordiamo che secondo la legge [2] sono esonerati dall’emissione dello scontrino fiscale alcune categorie:

  • tabaccai,
  • benzinai,
  • giornalai
  • rivendite con apparecchi automatici,
  • centri scommesse,
  • gestori di dormitori e di servizi igienico sanitari pubblici,
  • aziende del trasporto pubblico collettivo
  • parcheggi di veicoli.

Tra i soggetti esonerati ci sono inoltre:

  • le imprese della grande distribuzione (supermercati e ipermercati e Grande distribuzione Organizzata in genere), che optano per la trasmissione telematica dei corrispettivi;
  • i venditori ambulanti,
  • le autoscuole,
  • gli spazzacamini,
  • i ciabattini,
  • gli ombrellai e gli arrotini,
  • i traghettatori con imbarcazioni a remi,
  • chi somministra alimenti e bevande in forma itinerante negli stadi,
  • le stazioni ferroviarie,
  • i cinema,
  • i teatri,
  • i gestori di luoghi pubblici.

Non sono tenuti ad emettere scontrini le seguenti categorie di artigiani:

  • rammendatrici,
  • ricamatrici,
  • impagliatori;
  • riparatori di sedie;
  • riparatori di biciclette.

Per maggiori informazioni controlla anche i nostri articoli precedenti: Scontrino non fiscale: chi può usarlo, obblighi e vantaggi e anche Stop agli scontrini: come fare la trasmissione telematica


note

[1] GdF circ. n. 149223/17.

[2] Dpr n. 633  del 26.10.1972, Dm del 30.03.1992.

Autore immagine: Pixabay.com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

1 Commento

  1. Un giorno getteranno i registratori di cassa fuori dal negozio e li prenderanno a martellate. Gli dice bene se non lo fanno con le franchigie. Sarebbe grasso che cola. Li ha inventati chi fa guerre. Se ne stiano fuori dai paesi pacifisti! E non rompano le palle in rete.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube