Diritto e Fisco | Articoli

Ipoteca volontaria: se muore il creditore, il debitore paga agli eredi?

28 Luglio 2018
Ipoteca volontaria: se muore il creditore, il debitore paga agli eredi?

Su una ipoteca volontaria, se il creditore muore, il debitore deve continuare a pagare agli eredi?

La caratteristica principale dell’ipoteca è l’accessorietà al credito e il diritto di sequela: essa segue il bene a prescindere dalle varie vicende traslative dell’immobile e dalle vicende della persona debitrice che ha iscritto l’ipoteca volontaria.

L’ipoteca, in quanto posta a garanzia del credito, si estingue infatti solo quando quest’ultimo viene pagato integralmente, oppure negli altri casi previsti dalla legge (art. 2878 cod. civ.) e cioè se:

– il creditore cancella l’ipoteca;

– il creditore non provvede a rinnovare l’ipoteca decorsi venti anni dalla sua iscrizione;

– si distrugge l’immobile sul quale grava l’ipoteca;

– il creditore rinuncia all’ipoteca;

– scade il termine o la condizione ai quali l’ipoteca era stata limitata;

– il tribunale emette il provvedimento con cui espropria il bene su cui grava l’ipoteca e ordina la cancellazione di quest’ultima.

Dunque, finché permane il debito permane anche l’ipoteca volontaria e gli eredi del defunto debitore sono tenuti a pagare il debito integralmente, se hanno accettato puramente e semplicemente l’eredità, oppure nei limiti della quota ricevuta, se hanno accettato con beneficio di inventario.

 

Articolo tratto dalla consulenza resa dall’avv. Maria Monteleone



Sostieni laleggepertutti.it

"La Legge per Tutti" è una testata giornalistica indipendente che da oltre 10 anni informa gratuitamente milioni di persone ogni mese senza il supporto di finanziamenti pubblici. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale.Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube