HOME Articoli

Lo sai che? Sanatoria stranieri: la regolarizzazione scade il 31 gennaio

Lo sai che? Pubblicato il 17 gennaio 2013

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 17 gennaio 2013

Sta scadendo il termine per la regolarizzazione dei lavoratori stranieri in nero: con riferimento alla famosa “sanatoria immigrati 2012”, questa mattina l’Inps ha diffuso una circolare [1] con cui ha ricordato che chi ha versato il contributo forfettario di mille euro, ma non ha ancora inviato la domanda telematica, può farlo fino al 31 gennaio. Infatti, l’avvenuto pagamento del contributo equivale a volontà di procedere alla regolarizzazione del cittadino extracomunitario.

Riapertura dei termini

Ricordiamo che, lo scorso dicembre, il Ministero degli interni aveva esteso i termini per la presentazione della domanda di sanatoria solo per coloro che già avevano effettuato il pagamento del contributo forfettario entro il 15 ottobre 2012.

Procedura

La procedura per la regolarizzazione è assai facile. Non è necessario effettuare una registrazione al sito internet. basterà collegarsi al sito del Ministero dell’Interno a questo link. Una volta dentro, bisognerà fornire le credenziali per l’accesso: ossia il codice fiscale del datore di lavoro e il numero del documento identificativo del lavoratore indicati sul modello F24 con cui è stato effettuato il versamento.

Interruzione del lavoro

Se il lavoro dovesse interrompersi prima della conclusione del procedimento di regolarizzazione per cause di forza maggiore (per es. la morte del datore di lavoro o del lavoratore) o per impossibilità oggettiva a proseguire il rapporto, il datore di lavoro deve darne tempestiva comunicazione allo sportello unico per l’immigrazione e all’Inps.

Al contrario, in tutti gli altri casi in cui non vi siano cause di forza maggiore, il datore è obbligato a completare la procedura di emersione. Solo dopo aver firmato il contratto di soggiorno, il contratto di lavoro potrà essere sciolto.

note

[1] Circolare INPS n. 10 del 17.01.13.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI