Business | Articoli

Su Amazon come in negozio: prima provi gli abiti poi paghi

23 Giugno 2017
Su Amazon come in negozio: prima provi gli abiti poi paghi

Dopo l’acquisto per 14 miliardi della catena di cibo bio Whole Foods, Amazon lancia un nuovo servizio per i suoi clienti. 

Amazon vuole sbaragliare tutti i concorrenti e tutti i supermercati. Che si tratti di abbigliamento o di cibo, la piattaforme di vendita più utilizzate al mondo, offre sempre nuovi servizi ai suoi clienti. L’integrazione del gigante tecnologico con il mondo delle vendite al dettaglio proietta Amazon nelle catene di supermercati e nel loro business, andando a colmare uno dei suoi pochi vuoti. Ma c’è di più.

Negozio virtuale con prova reale

Amazon è una delle piattaforme di vendita più utilizzate al mondo. E’ suddiviso in marketplace: grandi negozi online, da dove gli utenti di ogni nazione, fanno i propri acquisti ogni giorno. Ogni marketplace fa capo a una nazione. Per l’Italia il marketplace è Amazon.it. Quando un utente acquista un qualunque prodotto su Amazon, acquista un prodotto messo in vendita da vari venditori. Un venditore iscritto ad Amazon, ha quindi la possibilità di mettere in vendita i propri prodotti su Amazon Italia, Francia, Spagna, Germania, Inghilterra, o anche sui marketplace Amazon extra europei: come Stati uniti, Canada, Giappone, Cina, o India.

In questi giorni Amazon ha fatto un nuovo annuncio che lo avvicina sempre di più  a un tradizionale punto vendita: provare i capi di abbigliamento prima di acquistarli. Gli abiti vengono recapitati a casa invece che nel camerino. L’iniziativa è riservata per ora ai clienti Prime, che potranno scegliere un prodotto, vederselo recapitato a casa senza alcun pagamento. Una volta a casa i clienti avranno una settimana di tempo per provare il prodotto e decidere se tenerlo o no. Se lo terranno pagheranno, altrimenti lo restituiranno senza alcun costo.

Acquisto miliardario

L’annuncio della novità della prova a casa segue quello dell’acquisizione di Whole Foods, la catena di cibo bio, che conferma l’interesse di Amazon per i negozi tradizionali.: una mossa a sorpresa da parte di Amazon che con un esborso di 13,7 miliardi di dollari ha acquisito la catena di supermercati Whole Foods. Secondo gli esperti  il settore della distribuzione online è sull’orlo di uno «spostamento sismico», un cambiamento che potrebbe rivoluzionare il settore, con un’elevata probabilità di ulteriori annunci di fusioni e acquisizioni a breve termine. Staremo a vedere.

Come si fa a vendere su Amazon?

Per sapere come si apre un negozio Amazon ti consigliamo di leggere la nostra guida completa Come vendere su Amazon: le tariffe.


note

Autore immagine: Pixabay.com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube