Cultura e società | Articoli

Quanto costa un matrimonio?

11 Agosto 2018 | Autore:


> Cultura e società Pubblicato il 11 Agosto 2018



Quanto costa un matrimonio? E’ costoso organizzare il giorno più bello della propria vita? Quali sono i costi da sostenere per organizzare il proprio matrimonio? 

Hai dei dubbi su quelli che possono essere i costi relativi all’organizzazione del tuo matrimonio? Non sai quali possano essere le spese da sostenere per il matrimonio e vuoi saperne di più? Ti stai chiedendo quanto costa un  matrimonio? In questo articolo cercheremo di analizzare passaggio dopo passaggio quelle che sono le varie spese che i futuri sposi devono pianificare per il giorno delle loro nozze. A volte, infatti, accade che non si abbia un’idea ben precisa in merito a ciò che possa effettivamente essere necessario per il giorno di un matrimonio; difatti spesso qualcosa può sfuggire e di conseguenza è facile sforare il budget che i futuri sposi si sono dati per le nozze. L’obbiettivo principale di questo articolo è quello di schematizzare, voce dopo voce, tutto ciò che (come abbiamo già detto) può servire per organizzare un matrimonio.

Quali sono le varie voci di spesa? 

Senza ombra di dubbio organizzare un matrimonio non è semplice, soprattutto è estremamente impegnativo per quanto concerne il lato oneroso. Spesso si dice che sposarsi è diventato un lusso ed, in effetti, per certi versi è vero. Affrontare le spese per il matrimonio non è facile se si devono considerare: gli abiti, le fedi, il fioraio, il fotografo, le bomboniere, il ristorante, il viaggio di nozze e così via. Se poi a questo si deve aggiungere: l’affitto o l’acquisto della casa, gli eventuali lavori di ristrutturazione, i mobili ecc., allora i costi salgono notevolmente.

Molte giovani coppie, infatti, fanno sacrifici enormi per poter affrontare un passo del genere; ma nella realtà spesso ci sono i genitori dello sposo e della sposa che, nelle loro possibilità, cercano di dare una mano. Nel nostro paese, infatti, il costo di un matrimonio può aggirarsi da un minimo di 23/25.000 euro ad un massimo di 80.000 euro. Di conseguenza, se analizziamo le cifre poc’anzi menzionate vediamo come l’Italia è uno dei paesi dove il matrimonio costa di più: basta dare un’occhiata ad altre nazioni come Francia e Spagna per rendersi conto dell’enorme differenza di costi riguardanti le spese relative alle nozze, partendo dai preparativi, agli abiti, sino al viaggio di nozze (in Francia, ad esempio, il costo medio di un matrimonio è di 11.800€).

Le spese sostenute per un matrimonio possono essere suddivise in tre voci principali: l’abito degli sposi (20%), la cerimonia (20%) ed il ricevimento di matrimonio(60%). Si deve infine aggiungere il costo del viaggio di nozze.

Ma come organizzarsi nelle spese?

Supponiamo, innanzitutto, che il matrimonio venga organizzato per 100 persone. Cercheremo di schematizzare le possibili voci di spesa tenendo conto di una forbice di prezzo che possa andare da un costo minimo ad un costo massimo.

Le voci di spesa, per il matrimonio, potranno essere catalogate come segue:

  • le partecipazioni (incluse buste e francobolli) potranno avere un costo minimo ed un costo massimo che vadano da 250 euro fino ad arrivare a 500 euro (tutto dipende dal materiale utilizzato per le partecipazioni e il numero di persone che gli sposi intendono invitare);
  • per quanto concerne l’abito della sposa e tutto ciò che riguarda la stessa (come ad esempio il velo, il trucco, eventuali trattamenti di bellezza, ecc) il costo minimo si aggira intorno ai 1700 euro circa, fino ad arrivare ad un costo massimo di 15000 euro circa;
  • per l’abito dello sposo (inclusi accessori come calzature ecc) i costi si aggirano da un minimo di 1000 euro circa fino ad un massimo di circa 5000 euro;
  • sono da considerare poi le eventuali spese per damigelle e paggetti che si aggirano dai 600 euro sino ai 2000.
  • sono da considerare anche spese come le fedi nuziali, addobbi floreali della chiesa (o del comune), il fotografo; anche in questo caso le cifre si aggirano da un minimo di 3800 fino ad un massimo di 13000 euro circa;
  • la spesa maggiore per un matrimonio è sicuramente da attribuire al ricevimento di matrimonio. In questo caso, infatti, solo per il costo del catering/ristorante il prezzo, per ogni singolo invitato, può arrivare sino a 150/160 euro a persona. Detto ciò comprendiamo come matrimoni piuttosto numerosi possano avere un costo estremamente elevato. Al costo del catering vanno aggiunte altre voci come il costo per l’affitto della sala, l’addobbo floreale della stessa, eventuale animazione per bambini, il DJ, le bomboniere, ecc. Come vediamo, quindi, sono con ciò che concerne l’aspetto del ricevimento gli sposi possono arrivare a cifre da capogiro.
  • per quanto concerne l’aspetto degli addobbi floreali e del viaggio di nozze anche in questo caso le cifre variano a seconda degli addobbi scelti, del bouquet della sposa e soprattutto della destinazione scelta per il viaggio di nozze.

A questo dobbiamo aggiungere anche eventuali costi che riguardano la possibilità che gli sposi decidano di usufruire anche del lavoro di un wedding planner. In questo caso andrà aggiunta anche la voce che riguarda l’onorario dell’organizzatore di matrimonio.

Vi sono delle spese anche per la casa? 

I vari aspetti sinora analizzati riguardano solo il giorno di matrimonio; sono però da considerare anche altre spese che riguardano l’acquisto della casa, eventuali lavori a cui la stessa deve essere sottoposta ed, infine, l‘arredamento. Ebbene si, le singole voci che riguardano l’acquisto della casa e la ristrutturazione della stessa non sono affatto da sottovalutare.

I costi degli appartamenti, infatti, variano dal periodo storico nel quale viene fatto l’acquisto alla zona in cui tale appartamento si trova. Per quanto concerne la ristrutturazione è necessario far presente che i costi lieviteranno in maniera non indifferente in base alla scelta dei materiali e se gli sposi decideranno di avvalersi di un architetto che possa consigliarli nei lavori.

L’ultima voce da analizzare, seppur brevemente, riguarda la scelta dell’arredamento. Anche in questo caso bisogna tener conto di una serie di fattori come la qualità degli arredi.

Tutte le voci e i vari aspetti presi in considerazione non devono scoraggiare i futuri sposi. L’insieme di aspetti analizzati serve semplicemente a dare un’idea di quelli che possono essere i costi di un matrimonio a seconda di ciò che due persone decidono di scegliere.

Di Francesca Micolucci

note

Autore immagine: unsplash.com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI