Business | Articoli

Modello F24 2017: soppressione e modifica di alcuni codici tributo

27 Giugno 2017
Modello F24 2017: soppressione e modifica di alcuni codici tributo

L’Agenzia delle Entrate ha comunicato la soppressione ed eliminazione di alcuni codici tributo. Ecco tutti i codici.

L’Agenzia delle Entrate [1] ha disposto la soppressione di alcuni codici tributo per il Modello F24, fornendo contemporaneamente nuove indicazioni per l’utilizzo di altri. Inoltre viene precisato che le indicazioni recate dalla Risoluzione saranno operative a decorrere dal 20 luglio 2017. Ecco tutte le soppressioni e modifiche:

  • 31 – Eccedenze altre imposte versate in eccesso esposte nel quadro RX del modello Unico Persone fisiche e Società di persone»;
  • 1135 – Imposta sostitutiva sui redditi diversi di cui all’art. 67, c. 1, lett. da c-bis) a c-quinquies), del Tuir – opzione affrancamento – art. 3, commi 15 e 16, del DL n. 66 del 24 aprile 2014 – regime amministrato;
  • 1797 – Contribuenti minimi – utilizzo in compensazione del credito d’imposta di cui all’art. 1, comma 3, Dpcm 21/11/2011;
  • 1826 – Imposta sostitutiva sulle plusvalenze realizzate in dipendenza della cessione delle quote di partecipazione in fondi immobiliari a ristretta base partecipativa e in fondi familiari. Art. 82, comma 18 bis, D.L. 112/2008;
  • 1844 – Cedolare secca – utilizzo in compensazione del credito d’imposta di cui all’art. 1, comma 3, Dpcm 21/11/2011;
  • 2024 – Imposta sostitutiva dell’Irpeg dovuta dalle società di gestione dei fondi di investimento immobiliare chiusi;
  • 2100 – Irpeg saldo;
  • 2101 – Maggiore imposta Irpeg a seguito di rideterminazione del reddito agevolato;
  • 2112 – Irpeg acconto prima rata;
  • 2113 – Irpeg acconto seconda rata o acconto in unica soluzione;
  • 4035 – Irpeg – utilizzo in compensazione del credito d’imposta di cui all’art.1, comma 3, DPCM 21/11/2011;
  • 4357 – Imposta sostitutiva per nuove iniziative produttive;
  • 4999 – Regolarizzazione e definizione Irpef dovuta sulle indennità di trasferta degli ufficiali;
  • 6750 – Recupero tassa sul medico di famiglia;
  • 6785 – Credito d’imposta di cui all’articolo 3, comma 4, decreto legislativo n. 344/2003 (Ris. N. 102 del 28 luglio 2005);
  • 6811 – Credito d’imposta per il recupero da parte delle banche e degli intermediari finanziari, della quota di mutuo a carico dello stato – art. 2, comma 3, Dl n. 185/2008;
  • 6818 – Credito per il bonus straordinario famiglie, di cui all’art. 1, Dl 185/2008, non erogato dai sostituti d’imposta, risultante da Unico Pf 2009;
  • 8112 – Imposta straordinaria di cui all’articolo 19, comma 12, Dl 201/2011;

Si precisa che, ove fosse ancora necessario procedere al versamento di somme a titolo di Irpeg con i codici tributo soppressi con la presente risoluzione, potranno essere utilizzati i corrispondenti codici tributo dell’Ires.

Per i seguenti codici tributo non sarà più consentito esporre importi a credito compensati:

  • 1061 – Ritenuta sui redditi di capitale derivanti dalla partecipazione ad Oicr italiani e lussemburghesi storici, ai sensi dell’articolo 26-quinquies del d.P.R. n. 600/1973;
  • 1665 – Imposta sostitutiva sulle plusvalenze da cessione di azienda o partecipazione di controllo o di collegamento;
  • 1705 – Ritenuta sui proventi derivanti dalla partecipazione ad organismi di investimento collettivo in valori mobiliari di diritto estero;
  • 1807 – Imposta sostitutiva delle imposte sulle riserve e fondi in sospensione d’imposta (Risoluzione n. 31/E del 31/1/2002 e risoluzione n. 48 del 20/4/2005;
  • 2415 – Imposta sul patrimonio netto dell’impresa società di capitali ed enti;
  • 2726 – Imposta sostitutiva sulla rivalutazione dei beni iscritti in bilancio;
  • 2727 – Imposta sostitutiva dell’Irpeg e dell’Irap sui maggiori valori derivanti da conferimenti;
  • 2728 – Imposta sostitutiva delle imposte sui redditi sulle plusvalenze derivanti da conferimenti o cessioni di beni o aziende a favore dei Caf;
  • 4996 – Contributo straordinario per l’Europa autotassazione;
  • 8846 – Contributo per le prestazioni del servizio sanitario nazionale saldo.

Inoltre, in sede di compilazione del modello F24, nel campo «rateazione/regione/prov./mese rif.» della sezione Erario, per i seguenti codici tributo occorrerà indicare anche l’informazione del mese di riferimento, espresso nella forma «00mm», ferme restando le ulteriori istruzioni già fornite in sede di istituzione dei codici medesimi:

  • 1710 – Imposta sostitutiva sui redditi di cui all’articolo 41, comma 1, lettera g-quater, del testo unico delle imposte sui redditi;
  • 1711 – Imposta sostitutiva sui redditi di cui all’articolo 41, comma 1, lettera g-quinquies, del testo unico delle imposte sui redditi.

Infine, con la presente risoluzione sono rinominati i codici tributo:

  • 4040 – Imposta sui redditi soggetti a tassazione separata, a ritenuta a titolo di imposta o a imposta sostitutiva derivanti da pignoramento presso terzi dovuta dal creditore pignoratizio o da beni sequestrati – Sezione XVI Quadro Rm – Modello Rpf 2017;
  • 6780 – Credito d’imposta sul valore dei contratti di assicurazione e sulle riserve matematiche dei rami vita – DL 24/09/2002, n. 209, art. 1, comma 2 e comma 2-sexies.

L’efficacia operativa delle suddette soppressioni e modifiche decorre dal 20 luglio 2017.

Per sapere gli ultimi codici tributo introdotti, consigliamo di consultare il nostro approfondimento F24: nuovi codici tributo 2017 e tavola di raccordo.


note

[1] Risoluzione n. 76/E del 22.06.2017.

Autore immagine: Pixabay.com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube