Business | Articoli

Amazon: non ricevi il pacco? Ecco cosa fare

27 Giu 2017


Amazon: non ricevi il pacco? Ecco cosa fare

> Business Pubblicato il 27 Giu 2017



Il nostro ordine è in ritardo o è disperso? Ecco una guida su come fare, che parte da una singolare notizia di cronaca: pacchi Amazon rubati…

Amazon è lo store online più grosso del mondo, al punto da aver spazzato la concorrenza nel settore: solo eBay tiene a fatica il successo dell’e-commerce online dettato dall’azienda di Seattle. Ma cosa succede se un pacco Amazon non arriva? Cosa si può fare e a chi bisogna rivolgersi? Quali garanzie e quale affidabilità fornisce Amazon? Vediamo l’ultima scoperta dei carabinieri

Mancate consegne? E se ti hanno rubato il pacco?

Se un pacco Amazon non arriva potrebbe essere tra quelli scoperti dai carabinieri. Da poco i militari hanno arrestato una 57enne dipendente del centro di smistamento di Brescia, che copre anche la provincia di Bergamo. Nelle ultime settimane ci sono state numerose denunce alla Polizia postale per mancate consegne. Le indagini delle Forze dell’ordine non sono durate molto: grazie all’attività di osservazione sono riusciti a bloccare una 57enne dipendente del centro di smistamento di Poste italiane proprio mentre stava nascondendo nel suo armadietto 15 pacchi Amazon prelevati dalle linee di consegna della corrispondenza. Altri centinaia sono stati scoperti all’ interno della sua abitazione e sequestrati.

Qual è la procedura per pacco non arrivato?

Se il nostro pacco Amazon non arriva bisogna contattare Amazon, ma solo dopo 4 giorni dalla data di consegna prevista, escludendo dal conto festivi, semi-festivi e tutti i sabato.  Abbiamo due strade:

  • dal web agire da Feedback consegna/imballaggio lasciando un messaggio diretto al servizio resi di Amazon, che risponderà in poco tempo;
  • fare una telefonata al numero dedicato;
  • via chat con il servizio clienti di Amazon;
  • utilizzare l’email.

Due soluzioni per la tua comodità

Per evitare ritardi o passaggi a vuoto del corriere o postino Amazon fa scegliere dove e quando avere l’acquisto: due diverse opzioni, entrambe che permettono di evitare grane con il corriere, consentendo di andare di persona a ritirare il pacco nel giorno e nell’ orario  più comodi.

Basterà scegliere tra:

  • Punti di ritiro
  • Amazon Locker

I punti di ritiro Amazon

Per quanto riguarda i primi, si tratta di attività (più facilmente uffici postali) che aderiscono all’iniziativa di Amazon, che ricevono la merce ordinata e la custodiscono fino al momento del ritiro. Unico problema sono gli orari di apertura e chiusura che sono quelli delle attività stesse, naturalmente.

Gli Amazon Locker

Amazon le ha pensate davvero tutte, con l’installazione di macchinari che permettono di ritirare il pacco in self-service. Si tratta di veri e propri distributori automatici che faranno da tramite tra il compratore e il corriere: una volta acquistati gli oggetti e selezionata l’opzione relativa ad Amazon Locker, basterà recarsi al self-service all’ avviso della consegna da parte di Amazon. In pratica gli Amazon Locker sono degli armadi (di colore arancione) che sono destinati alla custodia dei pacchi Amazon dei clienti che hanno scelto il servizio. Dalle 8 alle 20, previa riconoscimento del proprietario, gli armadietti potranno erogare il pacco giunto a destinazione.

Puoi trovare gli Amazon Locker in alcuni supermercati U2 e Unes, o presso qualche stazione di servizio Repsol, ma per il momento l’installazione di questi armadi è limitata soltanto ad alcune maggiori città settentrionali.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI