Diritto e Fisco | Articoli

Assegno non pagato: anche se non protestato legittima l’esecuzione

23 Gennaio 2013
Assegno non pagato: anche se non protestato legittima l’esecuzione

Debitori più attenti agli assegni emessi: anche qualora non sia stato elevato il protesto del titolo non pagato, il creditore può agire in esecuzione forzata e procedere al pignoramento.

 

L’assegno bancario è un titolo esecutivo e tale resta, per sei mesi dalla data della sua emissione. Ciò vale – ricorda il Tribunale di Catania [1] – anche se esso non è stato protestato. La legge infatti riconosce all’assegno tale efficacia, sia con riferimento al capitale in esso indicato sia con riferimento agli accessori, a prescindere dalla attestazione del mancato pagamento effettuata dal notaio.

Il protesto [2] serve solo per avvalersi dell’azione di regresso nei confronti dei precedenti obbligati, in caso di girata del titolo. In quest’ultimo caso, il protesto del notaio diventa necessario per agire in regresso nei confronti dei giranti [3].


Il portatore di un assegno può sempre agire contro il traente e ottenere il pignoramento anche se l’assegno bancario insoluto non sia stato presentato tempestivamente in banca per il pagamento o non sia stato fatto il protesto o la constatazione equipollente.

note

[1] Trib. Catania, sent. del 2.01.2013.

[2] Il mancato pagamento dell’assegno all’atto di presentazione per l’incasso deve risultare dal protesto, ovvero da un atto pubblico (redatto da un notaio o un pubblico ufficiale o ufficiale giudiziario), nel quale si accerta in forma solenne l’avvenuta presentazione del titolo in tempo utile ed il conseguente rifiuto della Banca di pagare.

[3] Art. 45 R.d. 1736/1933.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

1 Commento

  1. trattasi di un assegno bancario n.t insoluto ma non protestato in qunto scaduti i tempi per elevare l’azione di protesto dal uff. giudiziario.
    cosa fare per ottenere la somma
    l assegno bancario è ancora un titolo esecutivo, opvvero si può pignorare il debitorte’

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube