Business | Articoli

Ferie: come e quando farne richiesta

21 Marzo 2018


Ferie: come e quando farne richiesta

> Business Pubblicato il 21 Marzo 2018



Quali sono i modi e tempi per chiedere le ferie al datore di lavoro? Quali sono gli obblighi del dipendente? E quali quelli del datore di lavoro?

Le ferie sono quei giorni in cui il lavoratore non si reca a lavoro, percependo comunque la normale retribuzione. I giorni di ferie servono al lavoratore al fine di recuperare le condizioni psico-fisiche che gli permettono di tutelare la propria salute. I datori di lavoro sono obbligati a rispettare i periodi di ferie stabiliti per legge e sono soggetti a sanzione nel caso in cui non li rispettino. Tuttavia, per fruire delle ferie il lavoratore deve comunque farne richiesta al datore di lavoro nei modi e nei termini stabiliti per legge, e in tal caso il datore di lavoro non può di certo opporsi. Quali sono dunque i modi e tempi per chiedere le ferie al datore di lavoro? Quali sono gli obblighi del dipendente? E quali quelli del datore di lavoro? Scopriamolo insieme.

Innanzitutto il godimento delle ferie non deve nuocere al naturale svolgimento delle attività lavorative dell’azienda e non deve intralciarne il proseguimento lavorativo. Ecco perché è importante farne richiesta in anticipo. La durata minima delle ferie è fissata per legge in quattro settimane. I contratti collettivi possono estendere tale durata, ma non ridurla; le ferie possono essere inoltre maturate nel corso del rapporto di lavoro, e godute in accordo con il datore di lavoro secondo le sue esigenze. Non vi si può però rinunciare, come espressamente sancito dalla Costituzione italiana [1] che stabilisce un riposo di almeno 24 ore nel corso della settimana lavorativa e il diritto alle ferie annuali.

Qualora per motivi organizzativi o di produzione, il riposo settimanale non possa essere rispettato, il lavoratore avrà diritto al riposo compensativo. Stessa regola vale per le ferie annuali che il lavoratore può accumulare e di cui può fare richiesta in un secondo momento.

Come fare richiesta delle ferie?

La legge tuttavia non prescrive una modalità specifica per la richiesta delle ferie: molto dipende dal contratto con cui si è stati assunti o dalla prassi aziendale. In alcuni casi, infatti, è sufficiente una richiesta verbale, in altri può essere necessaria una richiesta scritta. In entrambi i casi è bene comunque:

  • richiedere le ferie con largo preavviso, permettendo così al datore di lavoro di organizzare il lavoro per tempo; in questo caso se le ferie vengono richieste entro un lasso di tempo troppo breve il datore di lavoro può rifiutarsi di concederle senza dover fornire nessuna spiegazione in merito.
  • Non richiedere le ferie in periodi che potrebbero intralciare il normale svolgimento delle attività lavorative. In questo caso il rifiuto del datore di lavoro deve essere sempre motivato, quindi sarà spiegato il motivo per cui non si possono concedere le ferie e saranno fornite delle date alternative per usufruire delle ferie.

Il lavoratore che richiede le ferie senza tenere conto di queste due condizioni rischia di vedersi respinta la sua richiesta.

Per legge le ferie vanno godute:

  • per almeno due settimane nel corso del periodo di maturazione;
  • il periodo rimante deve comunque essere goduto entro i 18 mesi successivi al termine del periodo di maturazione.

Ci sono aziende che invece programmano le ferie collettive per tutti i dipendenti, in questo caso non concedono ai loro dipendenti periodi di ferie di due settimane al di fuori di quelle stabilite. Il datore di lavoro che non concede le ferie, è sanzionabile con multe che vanno dai 100 euro ai 600euro. Tuttavia nel caso in cui i dipendenti che non abbiano goduto delle ferie siano più di 5 e questa negazione vada avanti da almeno 2 anni, la multa aumenta e va dai 400 euro ai 1500 euro. Inoltre può arrivare ad una cifra tra gli 800 euro ai 4500 euro se i dipendenti coinvolti sono più di 10 e non godono le ferie da almeno 4 anni.

note

[1] Art. 36 Cost.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI