Business | Articoli

Come funzionano i contatori intelligenti dell’elettricità?

3 Gennaio 2017
Come funzionano i contatori intelligenti dell’elettricità?

In arrivo i nuovi contatori intelligenti, in grado di dare risposta immediata ai consumi effettivi e di annullare i conguagli: ecco come funzionano.

Con i nuovi contatori intelligenti per i consumi dell’energia sarà possibile migliorare la propria esperienza di consumo ottenendo servizi prima inesistenti e un controllo effettivo sui consumi che dovrebbe ridurre a zero i casi di conguaglio.

Ecco come funzionano i contatori dell’energia 2G (seconda generazione).

Contatori intelligenti: cambio di fornitura e volture semplici

Attraverso l’inserimento di questi contatori, le aziende elettriche avranno la possibilità di effettuare cambi di contratto (volture) in maniera più rapida. Inoltre i fornitori potranno essere cambiati più agevolmente da parte dei consumatori che avranno a disposizione i consumi effettivi ora dopo ora e potranno così valutare eventuali offerte orarie più vantaggiose.

Quando saranno distribuiti i contatori intelligenti

Lo scorso 2 gennaio l’Autorità per l’energia (Aeeg) ha deliberato il via alla distribuzione [1], che dovrebbe avvenire dunque nel corso di questo mese di gennaio 2017: la prima tranche prevede una copertura di 7.500 comuni.

I contatori installati nel 2001, la cui vita utile è di 15 anni verranno dunque sostituiti a 32 milioni di utenti.

Come funzionano i contatori intelligenti? 

I contatori intelligenti di seconda generazione (misuratori 2G) dovranno prevedere [2]:

  • Gestione del tempo; misure continue e registri di energia e potenza;
  • rilevazione e registrazione di indici di qualità della tensione;
  • gestione di informazioni contrattuali e registrazione eventi;
  • visualizzazione su display;
  • acquisizione remota delle misure e dei registri;
  • trasmissione a dispositivi delle misure e dei registri.

Nella medesima normativa che ha stabilito le caratteristiche che i contatori di seconda generazione avrebbero dovuto ottemperare per potere essere distribuiti [2], viene richiesto inoltre che siano mantenuti alti standard qualitativi di gestione e telecontrollo anche in ragione delle possibilità di sempre maggiore accesso del consumatore a servizi del mercato libero, opzione questa che potrebbe determinare la necessità di adattare l’erogazione dell’energia alle sempre più numerose offerte commerciali disponibili.


note

[1] Autorità per l’Energia, del. 87/2016.

[2] DL 04.07.2014, n. 102.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube