Business | Articoli

Sabatini – ter: ancora fondi per le imprese, buon successo

13 Gennaio 2017
Sabatini – ter: ancora fondi per le imprese, buon successo

Ottimi risultati per la legge che concede finanziamenti in conto interesse alle imprese che investono, ancora tempo per acquistare i macchinari a tasso zero. 

Dopo una settimana dall’apertura dello sportello, i fondi sono stati richiesti quasi per metà: si rivela dunque un ottimo successo il nuovo lancio della Sabatini-Ter, il bando di finanziamento a sportello che permette di ottenere un supporto per l’innovazione delle imprese.

Rinnovata nella dotazione dalla Legge di Bilancio 2017, la Sabatini-ter è stata già richiesta per il 40% della dotazione totale disponibile sul 2017.

Sabatini-ter entro quando si può fare domanda?

Per richiedere il contributo si ha tempo sino al prossimo 31 dicembre 2018, stante la proroga operata dalla Legge di Bilancio 2017.

Sabatini-ter: cosa viene finanziato?

La Sabatini offre finanziamenti e a contributi in conto interessi per gli investimenti, anche mediante operazioni di leasing finanziario, in macchinari, impianti, beni strumentali di impresa e attrezzature nuovi di fabbrica ad uso produttivo, nonché per gli investimenti in hardware, software ed in tecnologie digitali.

Per sapere nel dettaglio cosa puoi finanziare attraverso la Sabatini – ter ti consigliamo di controllare il nostro approfondimento Sabatini Ter: la guida completa.

Quanto viene finanziato con la Sabatini ter?

Il contributo riconosciuto è pari all’interesse calcolato, in via convenzionale, al tasso del 2,75% su un finanziamento di cinque anni e d’importo equivalente a quello concesso da una banca o da un intermediario finanziario aderente alla convenzione con la Cassa depositi e prestiti.

L’investimento deve essere ricompreso tra i 20mila euro e i 2 milioni (ma può essere frazionato anche in più acquisti).


note

Autore immagine: Pixabay.com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube