Business | Articoli

Lista peggiori 12 password del 2016

17 Gennaio 2017
Lista peggiori 12 password del 2016

Pensate che la vostra password sia sicura? O talmente banale che nessuno potrebbe pensarci? Ricredetevi con la nostra lista. 

Keeper ha analizzato come ogni anno le password utilizzate dagli utenti internet i cui account sono stati rubati e le cui password di conseguenza sono divenute pubbliche.

Ne escono alcune sorprese che certamente metteranno in dubbio la sicurezza che attribuite alle vostre password. Date uno sguardo a questa lista.

Lista delle password più utilizzate nel 2016

Se c’è da stupirsi che ancora il 17% degli utenti di internet continui ad usare imperturbabilmente 123456 come password (la sequenza numerica si colloca al primo posto, con al secondo la variante seguita dal 7 e dall’8) non mancano altre sorprese che lasciano in alcuni casi esterrefatti.

Ecco la lista delle password più utilizzate nel 2016:

  1. 123456
  2. 123456789
  3. qwerty
  4. 12345678
  5. 111111
  6. 1234567890
  7. 1234567
  8. password
  9. 123123
  10. 987654321
  11. qwertyuiop
  12. mynoob

Oltre la dodicesima le sorpese non mancano

Vi sembrerà strano trovare alla 21 posizione tra le password più utilizzate “google”, mentre rispetto all’anno scorso scompaiono i riferimenti a Star Wars, a dimostrazione che i fenomeni di costume influiscono anche su questo particolarissimo settore.

Come proteggere il proprio account?

In tempi di truffe sempre più frequenti, non possiamo che concludere consigliandovi alcuni passaggi semplici ma efficaci per proteggersi dalle intrusioni.

  • Le password devono essere di almeno 12 caratteri, alfanumeriche (dunque sia lettere sia numeri) e possibilmente includere alcuni caratteri speciali (come i simboli o la punteggiatura);
  • non utilizzate la stessa password per differenti account, chi volesse potrebbe entrare a conoscenza di tutti i vostri dati in un colpo solo;
  • evitate i riferimenti ai vostri dati personali (nomi, cognomi, nomi dei figli, date di nascita) sono facilmente oggetto di tentativi da parte di chi volesse intervenire anche banalmente sul vostro account;
  • usate quando possibile metodi di autenticazione a doppia chiave.

Ti piace La Legge per Tutti Business? Seguici!

Se credi che La Legge per Tutti Business possa essere la pagina che fa per te ecco come fare in pochi passi per averla sempre al top della tua timeline di Facebook: clicca qui, ti si aprirà la pagina Facebook LLpT Business nella nuova scheda.

Clicca su mi piace e poi nella sezione «seguici»  clicca su «mostra sempre per primi». Non perderai neanche uno dei nostri pezzi e sarai sempre aggiornato. Ti aspettiamo.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube