Business | Articoli

Pensioni: nessun conguaglio per le minime

18 Gennaio 2017
Pensioni: nessun conguaglio per le minime

L’Inps ha comunicato le modalità applicative relative alle rivalutazioni pensionistiche del 2017, ecco i dettagli.

L’Inps in una delle sue ultime circolari [1], sottolinea quali siano i criteri e le modalità per la rivalutazione delle pensioni e delle prestazioni assistenziali, specificando al contempo i relativi pagamenti per quest’anno.

Minime e assegni previdenziali 2017: nessuna rivalutazione

Nello scorso novembre il ministero del’Economia e delle Finanze aveva fissato nello 0% l’aumento di perequazione automatica da attribuire alle pensioni in via definitiva relativamente all’anno 2016 [2].

Minime e assegni sociali: importi e limiti di reddito per il 2017

Ecco dunque di seguito gli importi previsti per le pensioni minime e per gli assegni sociali per il 2017.

Nella tabella che segue riportiamo inoltre i limiti reddituali entro i quali si ha diritto a tali prestazioni.

Pensione socialeAssegno sociale
DecorrenzaImporti
mensileannuomensileannuo
1° gennaio 2016369,264.800,38448,075.824,91
1° gennaio 2017369,264.800,38448,075.824,91
Limiti reddituali
personaleconiugalepersonaleconiugale
1° gennaio 20164.800,3816.539,865.824,9111.649,82
1° gennaio 20174.800,3816.539,865.824,9111.649,82

Ti piace La Legge per Tutti Business? Seguici!

Se credi che La Legge per Tutti Business possa essere la pagina che fa per te ecco come fare in pochi passi per averla sempre al top della tua timeline di Facebook: clicca qui, ti si aprirà la pagina Facebook LLpT Business nella nuova scheda.

Clicca su mi piace e poi nella sezione «seguici»  clicca su «mostra sempre per primi». Non perderai neanche uno dei nostri pezzi e sarai sempre aggiornato. Ti aspettiamo.


note

[1] Inps, circ. 8/2017.

[2] Dec. MEF – MLPS del 17.11.2016 pubblicato su GU n. 274 del 23.11.2016.

Autore immagine: Pixabay.com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube