Business | Articoli

Se cambio auto chi paga il bollo? La guida completa

19 gennaio 2017


Se cambio auto chi paga il bollo? La guida completa

> Business Pubblicato il 19 gennaio 2017




Chi è obbligato a pagare il bollo quando si acquista una nuova auto? Il vecchio proprietario o il nuovo? E se acquisto in concessionaria? E il bollo si può trasferire da una vettura ad un’altra?

Al momento del cambio dell’auto una delle domande che ci si pone più spesso è chi sia obbligato a pagare il bollo o meglio la tassa automobilistica: se l’acquirente, il vecchio proprietario (nel caso dell’auto di seconda mano) o la concessionaria (nel caso di auto a km 0 dunque già immatricolata dalla concessionaria stessa).
E ancora: «se ho già pagato il bollo sulla mia vecchia auto, dovrò pagarlo anche sulla nuova, per la medesima annualità?»
A tutte queste domande cerchiamo di dare una risposta semplice nei paragrafi che seguono.

Auto di seconda mano: chi deve pagare il bollo?

Nel caso in cui l’auto sia un’auto di seconda mano la normativa prevede che è tenuto al pagamento del bollo chi risulta proprietario l’ultimo giorno utile per il versamento.
Bisogna dunque controllare, attraverso la targa, sul portale ACI o Agenzia delle entrate o presso una qualsiasi tabaccheria/ricevitoria quale sia la scadenza della tassa.
Se il passaggio di proprietà avviene dopo quella scadenza il proprietario vecchio dovrà pagare il bollo per quell’annualità.

Chi paga il bollo se acquisto un’auto Km0?

Nel caso di acquisto auto a km0, ovvero auto immatricolate dalla concessionaria che non hanno fatto strada (ma risultano immatricolate magari perchè per raggiungere gli obiettivi di vendita la concessionaria la ha acquistata immatricolandola), vale la medesima regola; dunque se la scadenza del bollo avviene precedentemente al vostro acquisto il pagamento non compete a voi.

Il primo bollo è sempre pagato dalla concessionaria.

Chi paga il bollo nel caso di acquisto di seconda mano dalla concessionaria

Anche in questo caso vale il medesimo criterio: se il precedente proprietario è una concessionaria, essa è vincolata al pagamento se il bollo è scaduto, mentre il pagamento compete a voi se ancora non è trascorso l’ultimo giorno utile per il pagamento della tassa.

Posso trasferire il bollo dalla mia auto vecchia alla nuova?

Il bollo – a differenza di quanto accade con le assicurazioni, non può essere trasferito da una vettura ad un’altra, è difatti legato alla targa del veicolo e “cammina” con l’auto. Di conseguenza se si presenta il caso limite che vi facciamo nell’esempio pratico riportato di seguito, non ci sarà altro modo che pagare due volte la tassa.

Pagamento del bollo doppio per il cambio auto

Facciamo l’esempio pratico di un caso limite. Mettiamo che stiate vendendo un’auto il cui bollo scade il 20 maggio 2017. E mettiamo anche che la data di scadenza del bollo dell’auto nuova che acquisterete sia fissata giorno 22 maggio 2017. Se venderete l’auto il giorno 21 maggio (ovvero un giorno dopo la scadenza del bollo della vostra vecchia auto, ma un giorno prima della scadenza del bollo della vostra nuova auto) dovrete pagare per il 2017 due volte la tassa, una prima volta per l’auto venduta e una seconda per l’auto che state acquistando.

Bollo auto: posso chiedere un rimborso per le auto rottamate?

Il bollo non è più legato alla circolazione del veicolo. La tassa automobilistica (è difatti questo il nome corretto e non più quello vecchio di “tassa di circolazione“) è legato al possesso del veicolo; di conseguenza la rottamazione così come il mancato utilizzo del mezzo non dà diritto ad alcun rimborso.

Ti piace La Legge per Tutti Business? Seguici!

Se credi che La Legge per Tutti Business possa essere la pagina che fa per te ecco come fare in pochi passi per averla sempre al top della tua timeline di Facebook: clicca qui, ti si aprirà la pagina Facebook LLpT Business nella nuova scheda.

Clicca su mi piace e poi nella sezione «seguici»  clicca su «mostra sempre per primi». Non perderai neanche uno dei nostri pezzi e sarai sempre aggiornato. Ti aspettiamo.



Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI