Business | Articoli

Nuovi moduli 730: alcune novità da conoscere

3 Febbraio 2017
Nuovi moduli 730: alcune novità da conoscere

Emessi i moduli aggiornati per le dichiarazioni dei redditi 2017: i dettagli per non sbagliare la compilazione.

Sono stati pubblicati ufficialmente i moduli relativi alla dichiarazione dei redditi 2017 sul sito dell’Agenzia delle entrate.

I modelli pubblicati sono i seguenti:

  • Redditi Persone Fisiche (Pf),
  • Redditi Società di capitali (Sc),
  • Redditi Società di persone (Sp),
  • Redditi Enti non commerciali (Enc),
  • Modello Consolidato nazionale e mondiale (Cnm),
  • Modello Irap, da usare in riferimento al periodo d’imposta 2016.

Nuove voci nella dichiarazione dei redditi 2017

Dovranno essere inserite nei nuovi modelli le voci relative a:

  • agevolazione per i premi di risultato dei dipendenti privati;
  • dichiarazioni integrative presentate oltre il termine della dichiarazione successiva;
  • credito di imposta per erogazioni liberali in denaro per istituti rientranti nel sistema nazionale di  istruzione e lo school bonus;
  • le detrazioni del 19% dell’importo dei canoni di leasing pagati nello scorso anno fiscale.

Modifiche al reddito d’impresa: novità dichiarazione dei redditi 2017

Con riferimento al reddito di impresa si rilevano nei nuovi modelli modifiche relative allo spazio dedicato alle “variazioni in diminuzione”, in particolare:

  • la maggiorazione del 40% (il cosiddetto superammortamento);
  • l’iperammortamento del 150% (iperammortamento);
  • l’imposta sostitutiva per assegnazione o cessione dei beni ai soci;
  • la Branch exemption;
  • il bonus domotica.

Queste ultime due sono agevolazioni delle quali possono approfittare anche le persone fisiche e le ditte individuali.

Dichiarazione integrativa a favore: novità 2017

Anche con riferimento alle dichiarazioni integrative a favore ci sono novità, c’è difatti più tempo per il contribuente [1] che oggi può inviare dichiarazioni integrative anche a proprio favore con le stesse tempistiche con le quali può fare la variazione a favore dell’amministrazione.

Proprio per questo motivo nei nuovi moduli la casella “Dichiarazione integrativa a favore” nel riquadro “Tipo di dichiarazione” del frontespizio è stata quindi cancellata.


note

[1] Dl n. 193/2016, art. 5.

Note immagine: 123rf.com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube