Business | Articoli

Nomi di Ikea? Svelato il segreto, ecco come li scelgono

4 Febbraio 2017
Nomi di Ikea? Svelato il segreto, ecco come li scelgono

Sai come si scelgono i nomi per tappeti, bagni, lenzuola? E conosci il significato di Ikea? Ecco svelati i segreti, che derivano dalla… dislessia, scopri perchè.

I nomi Ikea sono quanto di più incomprensibile a chi non abbia idea delle lingue nordiche. E allo stesso tempo sono un brand inconfondibile che distingue la grande casa di arredamenti ovunque nel mondo.

Se vi siete interrogati sul significato di questi nomi, sappiate che non siete soli, anzi siete in compagnia di numerosissimi gruppi che sui social si chiedono il significato di ogni comodino, di ogni mobile, di ogni letto, di ogni gioco.

Abbiamo una notizia per voi: l’arcano è stato svelato, la sorella di Ingvar Kamprad, uno dei fondatori del gigante svedese, in un’intervista a Quartz ha spiegato il criterio per la scelta. Ecco qual è.

Come si scelgono i nomi Ikea?

L’Ikea, quando era ancora ai suoi albori, era un’impresa familiare. Proprio alla sorella di Ingvar Kamprad e allo stesso Ingvar fu affidato a quei tempi il compito di attribuire un nome a ciascun prodotto.
Elaborarono allora una strategia che è ancora oggi utilizzata.
Poiché Ingvar era dislessico e aveva difficoltà a ricordare i codici dei prodotti ebbe l’idea di associare ad ogni mobile oggetti familiari a cui fosse in grado di risalire.

Ikea: i nomi svelati

Ecco allora che tutti gli articoli per il bagno hanno nomi di laghi svedesi, mentre ad esempio alla serie delle librerie sono stati dati nomi di professioni o nomi propri maschili. In questo senso una chicca sta dietro il nome dello scaffale a giorno più importante del mondo. Si tratta di Billy. Il nome è stato dato in onore di un impiegato: Billy Likjedhal.

E ancora:

  • tappeti prendono il nome da città e paesi della Danimarca o della Svezia (‘Adum’, ‘Stoccolma’, ‘Silkeborg’),
  • Lenzuola, trapunte e federe si chiamano come fiori e piante (‘Häxört’ o Circaea Luteziano è una pianta della famiglia della primula).

Ci sono poi delle eccezioni, perché alcuni prodotti hanno nomi che evocano la loro funzione.

É il caso della bicicletta appena lanciata da Ikea si chiama ‘Sladda’, che in svedese significa scivolare, pattinare. Ancora, nella sezione cucina, un il macina spezie è chiamato ‘Krossa’, che significa ‘schiacciare’ o ‘macinare’.

E cosa vuol dire Ikea?

Anche Ikea ha un significato: si tratta dèll’acronimo di Ingvar, Kamprad, Elmtaryd (la fattoria della sua famiglia) e Agunnaryd, il villaggio, nello Småland, dove il fondatore è cresciuto.

E lo Småland, appunto, non è l’area giochi del grande magazzino, in questo caso, ma una provincia storica della Svezia.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube