Business | Articoli

INPS artigiani e commercianti: avvisi bonari 2016 in arrivo

5 Febbraio 2017
INPS artigiani e commercianti: avvisi bonari 2016 in arrivo

L’inps avverte: accertamenti in arrivo, ma non per raccomandata. Ecco dove trovarli e cosa riguardano.

Gli iscritti alla gestione artigiani e commercianti che hanno omesso di versare le rate relative ai contributi Ivs (Invalidità Vecchiaia Superstiti) scaduti lo scorso agosto e lo scorso novembre stanno per ricevere dall’Inps un avviso bonario di prossimo accertamento.

Come sono recapitati gli avvisi bonari artigiani e commercianti?

La ricezione degli avvisi non sarà però gestita attraverso la classica raccomandata. la notifica si troverà nel propri cassetti previdenziale e solo una mail di avviso sarà inviata ai contribuenti.

Gli avvisi e le relative comunicazioni saranno inserite nelle sezioni dedicate del cassetto previdenziale e ai contribuenti interessati saranno inviate delle email di avviso.

Cosa succede se il pagamento è stato effettuato?

Se gli avvisi inviatidall’Inps dovessero rivelarsi errati, cioè se dovesse capitare che ricevete l’avviso pur avendo effettuato il pagamento dei contributi in tempo debito, vi consigliamo di comunicare l’errore direttamente sul sito dell’Inps seguendo questo percorso: cassetto previdenziale per Artigiani e Commercianti – Sezione Comunicazione bidirezionale – Comunicazioni – Invio quietanza di versamento.

Sopra quale reddito era necessario pagare i contributi artigiani e commercianti?

Nell’anno fiscale 2016 il reddito minimo annuo per il calcolo dei contributi Ivs è pari a 15.548,00 euro. Per conoscere le modalità di versamento, ti consigliamo di controllare il nostro approfondimento Contributi commercianti artigiani 2017: la guida completa.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube