Business | Articoli

Nokia: nuovo cellulare, 31 giorni con una carica

14 Febbraio 2017
Nokia: nuovo cellulare, 31 giorni con una carica

 Nokia guarda al passato, il brand riparte da quello che sa fare meglio: cellulari semplici e con lunga durata, una scelta di marketing potenzialmente rivoluzionaria.

La Nokia riparte dal passato. L’ex colosso della telefonia, protagonista assoluto nella precedente stagione d’oro dei telefoni di ormai vecchia generazione, ha arrancato non poco nel nuovo mercato degli smartphone. Prodotti dimostratisi nona abbastanza competitivi e non alla pari del mercato, non hanno permesso alla multinazionale finlandese di restare a galla in un mare fin troppo agitato.

Il Nokia 3310 e l’inizio di un’epoca

Suonerie personalizzabili, loghi, sfondi. Una vera rivoluzione per gli anni 2000, quando il  Nokia 3310 entrò a gamba tesa sul mercato, producendo uno dei cellulari di maggior successo della storia, destinato a raggiungere i 126 milioni di esemplari venduti.

Nokia: il segreto del suo successo

Solidità, garanzia, affidabilità: le chiavi del successo di un qualsiasi prodotto sul mercato, al quale la Nokia aggiunse un design innovativo e maneggevole e…un po’ di divertimento (chi non ricorda il famoso giochino “snake”?). Il sistema operativo solido, veloce e, sopratutto, la prima chiave del successo in ogni rivoluzioni tecnologica: l’intuitività per l’utente.

Una formula perfetta di mercato in grado di creare un vero e proprio prodotto status symbol.

Il crollo di Nokia nell’era smartphone

Eppure nonostante il successo degli anni ’00, il decennio successivo ha riservato rare sorprese al colosso finlandese, che ha fatto sempre fatica ad entrare in un mercato particolarmente specializzato e fin troppo rapido nei suoi mutamenti. In un’epoca in cui anche i colossi della telefonia smart, come Samsung, devono fare i conti con i nuovi entrati, la Nokia è sempre stata un passo indietro.

L’intesa con Foxconn e i segnali di ripresa

Qualche debole segnale di ripresa sembra esser arrivato dopo l’intesa con la cinese Foxconn, grande produttrice di componenti elettrici ed elettronici, grazie alla quale l’impresa finlandese si affaccia oggi con il Nokia 6 su quel mercato dal quale è stata a più riprese espulsa.

Reset! Nokia torna alle origini: arriva il Nokia 150

Quando non si riesce a trovare la chiave del problema a volte è meglio ricominciare da capo. E così meglio ripartire da ciò che si sa fare meglio e…guardare ai propri avi.

La rivoluzione parte dal basso, in un prodotto che sembra fare da “troll” a tutte le evoluzioni tecnologiche degli ultimi anni: il modello Nokia 150. Un telefono internet, senza app, senza touchscreen. Si riparte dalla prima generazione, con due punti saldi.

I punti di forza: prezzo incredibile e batteria infinita

Se i punti deboli degli smartphone sono generalmente il prezzo e la durata della batteria, ecco che Nokia tenta il tutto per tutto colpendo sui fianchi. Un prezzo pazzesco: 38 euro su Amazon, 40 euro nei negozi; una batteria pressoché infinita.

Il Nokia 150 sarà in grado di sostenere 31 giorni di stanby con una sola carica e 22 ore di conversazione continua, garantendo reperibilità assoluta e indipendenza dai caricabatterie.

Si punta su un mercato nuovo?

Naturalmente pare difficile pensare che il patito di telefonia “smart” sia interessato ad un prodotto così minimal, eppure la scelta di mercato è più astuta di quanto possa sembrare di primo acchito.

Un telefono di questo tipo permetterà con tutta probabilità a Nokia di affacciarsi in modo prepotente sul mercato dei telefoni fissi (ormai in disuso), costituendo una valida e solida alternativa per chi intende rinunciare alle utenze domestiche.

Il prezzo accessibile, inoltre, garantirà un ampio raggio di vendita nei mercati emergenti e nei paesi in via di sviluppo.

Che Nokia non sia tornata ad essere la vera azienda chiave del mercato del mobile?



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube