Business | Articoli

Pensione minima garantita: presto al via

15 Febbraio 2017
Pensione minima garantita: presto al via

Parte la fase 2 della riforma delle pensioni, novità rilevanti per i giovani e cambiamenti nel sistema previdenziale.

Novità per il sistema previdenziale, novità per i giovani. Con la fase 2 della sua riforma, il ministro del Lavoro Poletti revisiona la legge Fornero, nel tentativo di garantire una pensione minima.

Su cosa verte la seconda fase di riforma

Secondo quanto annunciato dal ministro Poletti la seconda fase di riforma verterà su due aspetti principali. Si punterà in primo luogo alla revisione del sistema del calcolo contributivo puro, introdotto dalla tanto criticata riforma Fornero, nel tentativo di inserire una pensione minima garantita ai giovani lavoratori.

In secundis si preparano misure per il rilancio della previdenza complementare, ormai ancora di salvezza per molti.

La precedente fase di riforma e l’anticipo pensionistico Ape

Fulcro della precedente fase di riforma introdotta con la legge di bilancio 2017 è stata la cosiddetta Ape, l’anticipo pensionistico che consentirà dal 1° maggio 2017 e sino al 31 dicembre 2018 di ritirarsi in anticipo dal mondo del lavoro a chi ha raggiunto almeno i 63 anni di età e si trova a non più di 3 anni e 7 mesi dal pensionamento di vecchiaia nel regime obbligatorio.

L’Ape social

Come descritto nelle nostre pagine, all’Ape la riforma affianca la cosiddetta Ape social, vale a dire la possibilità che viene data ad alcune tipologie di lavoratori di usufruire dell’anticipo a totale carico dello Stato. L’indennità viene erogata in tal caso dall’Inps senza l’intervento degli istituti finanziari, come avviene invece per l’Ape volontaria.
Per maggiori dettagli circa i soggetti che potranno richiedere l’Ape e i requisiti contributivi corrispondenti, si rimanda al nostro articolo in merito

I dubbi di Boeri, presidente dell’Inps

La rivoluzione Ape porta con sé non pochi dubbi, in primis da parte dell’ente diretto interessato. L’Inps, in persona del suo presidente Boeri, manifesta preoccupazioni in merito all’anticipo pensionistico, evidenziando come ci sarà bisogno di un grande sforzo di comunicazione con i cittadini. Trattandosi di scelta volontaria di questi ultimi, infatti, sarà necessario informare in modo completo sulle modalità, i tassi di interesse e la complessiva convenienza della manovra. Parametri da valutare ad hoc per ogni singolo interessato.

Le buste arancioni: per  un’informazione completa

Proprio a tal fine, nel tentativo di rendere il più chiaro e trasparente ogni aspetto della manovra, permettendo di decifrare tutti i difficili calcoli pensionistici, Boeri ha annunciato la predisposizione di 150mila “buste arancioni da inviare a tutti i potenziali fruitori dell’Ape.

Il 21 febbraio il confronto con i sindacati: nessun intervento restrittivo

Il 21 febbraio, intanto, è fissato un primo incontro con i sindacati sulla tematica; un incontro che parte con un punto certo, sul quale il ministro Poletti è chiaro: nonostante le richieste pressanti della Commissione europea, non ci saranno interventi restrittivi né ulteriori rinvii di sorta in materia previdenziale.

Segui La Legge per Tutti Business

Se credi che La Legge per Tutti Business possa essere la pagina che fa per te ecco come fare in pochi passi per averla sempre al top della tua timeline di Facebook: clicca qui, ti si aprirà la pagina nella nuova scheda.

Clicca su mi piace e poi nella sezione «seguici»  clicca su «mostra sempre per primi». Non perderai neanche uno dei nostri pezzi e sarai sempre aggiornato. Ti aspettiamo.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube