Questo sito contribuisce alla audience di
Business | Articoli

Italia: connessioni lente. Fanalino di coda per l’internet

10 Marzo 2017
Italia: connessioni lente. Fanalino di coda per l’internet

Connessioni troppo lente: il nostro paese è 58esima al mondo. Ecco quanto rivela il rapporto sullo stato di Internet. 

La velocità di connessione in Italia è tra le più lente d’Europa. Il “Rapporto sullo stato di internet” elaborato da Akamai fa emergere dati preoccupanti sullo sviluppo della Rete in Italia.

Connessioni medie troppo lente. La banda larga è un miraggio

Sebbene in lieve crescita rispetto ai dati dei trimestri precedenti, in Italia la velocità media di connessione è pari a 8,7 megabit al secondo.

Se si guarda alle connessioni a banda larga, poi, il dato è ancor più preoccupante. Solo il 78% supera addirittura i 4 Mbps.

Sul fronte delle connessioni più performanti solo il 23% supera i 10Mbps. Un dato che ci tiene ben lontani dal 69% della Romania.

Migliori i dati riguardanti le connessioni mobili: in questo campo l’Italia mostra una media di 11,2 Mbps, un buon dato, ma la media più elevata resta quella del Regno Unito con 26,8 Mbps.



Sostieni laleggepertutti.it

Non dare per scontata la nostra esistenza. Se puoi accedere gratuitamente a queste informazioni è perché ci sono uomini, non macchine, che lavorano per te ogni giorno. Le recenti crisi hanno tuttavia affossato l’editoria online. Anche noi, con grossi sacrifici, portiamo avanti questo progetto per garantire a tutti un’informazione giuridica indipendente e trasparente. Ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di andare avanti e non chiudere come stanno facendo già numerosi siti. Se ci troverai domani online sarà anche merito tuo.Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube