Business | Articoli

Fast food: il robot ora cucina. Lavoro a rischio?

14 Marzo 2017
Fast food: il robot ora cucina. Lavoro a rischio?

Robot in cucina a Pasadena, California: arriva Flippy, il robot-chef, guarda le foto di come cuoce e impianta un hamburger.

I robot diventano chef regolarmente assunti nelle catene di fast food. Si chiama Flippy ed è la nuova frontiera della cucina…da fast food.

Flippy burger: come funziona?

Si tratta di un braccio meccanizzato integrato con delle tecnologie di intelligenza artificiale, che gli permettono, tramite l’uso di fotocamere, sensori e software di apprendimento automatico, di localizzare gli ingredienti in cucina senza l’aiuto di un umano.

Un esperimento partito in California, a Pasadena, sviluppato da Miso Robotics e dal gruppo Cali, e che tanto affascina quanto preoccupa i tanti lavoratori di fast food.

Ben cotta o al sangue, ci pensa il robot

Il robot grazie alla sua tecnologia sarebbe non solo in grado di posizionare gli hamburger ma anche di controllare e monitorare la cottura dei cibi, gestendo i vari tipi di cottura.

Al cuoco non resta che preparare il panino…per ora!

Ecco le foto (clicca per ingrandire)

Solo l’inizio di un’epoca?

Secondo quanto annuncia l’amministratore delegato della Miso Robotics questo non sarebbe che il primo passo: Flippy è stato progettato per affiancare il cuoco come un assistente di cucina umano, e può essere usato per tanti altri compiti, tra cui la frittura ed anche l’impiattamento.

Un’innovazione che si va ad aggiungere ai vari schermi touch che hanno sottratto posti di lavoro a molti commessi nei vari fast food, diminuendo la necessità dei cassieri. Insomma…lavoro a rischio?



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube