Business | Articoli

Addio al Galaxy Note 7: si spegnerà con l’aggiornamento

28 marzo 2017


Addio al Galaxy Note 7: si spegnerà con l’aggiornamento

> Business Pubblicato il 28 marzo 2017



La Samsung annuncia l’addio allo smartphone Galaxy Note 7. Un aggiornamento disabiliterà la batteria.

In attesa che arrivi sul mercato il Samsung S8, di cui vi abbiamo parlato nel nostro articolo, la Samsung prende una decisione drastica come soluzione al tanto discusso Samsung Galaxy Note 7.

Il Galaxy Note 7: l’idillio durato poco

Il Galaxy Note 7 era un prodotto di alta fascia prodotto dal colosso Samsung, presentato a New York il 2 agosto 2016. Era, per l’appunto, perchè l’idillio di un prodotto annunciato come innovativo per le sue caratteristiche è durato ben poco. Le alte caratteristiche del prodotto si sono infatti scontrate da subito con un grave problema legato alle batterie.

Quali erano i problemi alla batteria?

Nella prima ondata di lancio del prodotto si sono riscontrati seri problemi alla batteria, soggetta ad esplosioni durante la ricarica o in situazioni di carico eccessivo del processore. 35 i casi riportati nel mondo con il panico di utenti ed anche della casa produttrice.

Prontamente la Samsung ha ritirato dal mercato tutti i telefoni in questione (e non si tratterebbe del solo dispositivo incriminato leggi Galaxy S7 esploso: ancora un problema per Samsung), invitando i clienti alla restituzione, confermando i problemi alla batteria che causavano le esplosioni, derivati dalla produzione delle stesse.

I telefoni “sani”

Alcuni Galaxy Note 7 in un primo momento si ritennero immuni dal difetto, si trattava di quelli contraddistinti dal bollino raffigurante la lettera “S” nella parte inferiore della confezione. Tuttavia anche questo palliativo è durato poco, dal momento che poco dopo si verificarono ulteriori episodi la produzione è stata sospesa e poi del tutto terminata.

Richiamati 2,5 milioni di dispositivi

Una perdita di 10 miliardi di dollari: a tanto ammonta il danno causato dal necessario richiamo mondiale di 2,5 milioni di dispositivi.

Ma la perdita economica, la psicosi, il ritiro dal mercato non è bastato a far desistere gli utenti. Alcuni lo hanno ancora e addirittura lo usano. Perciò…si procede con le maniere forti, anzi, drastiche.

L’aggiornamento killer del Galaxy Note 7

L’azienda coreana ha deciso di inviare un aggiornamento software killer, in grado di disalibitare la ricarica delle batterie su tutti i Galaxy Note 7. L’unico modo per poter usare lo smartphone, secondo quanto rivelato dalla casa madre, sarà tenerlo sempre collegato alla presa di corrente. Addio per sempre, dunque.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI