Business | Articoli

Rottamazione cartelle, controllare l’estratto conto online

7 Aprile 2017
Rottamazione cartelle, controllare l’estratto conto online

Da Equipro e Contotax: gli strumenti gratuiti a disposizione dei cittadini per monitorare la propria posizione debitoria. Scopriamo come funzionano.

Per fortuna, a limitare le code agli sportelli c’è il Web. Sempre più cittadini, infatti, scelgono di affidarsi ai canali online per presentare l’istanza di adesione. E a tal proposito, negli ultimi giorni sono nati due nuovi servizi: Equipro e Contotax.

Controllare l’estratto conto debitorio con Contotax

Contotax è lo strumento gratuito online che permette al cittadino di verificare l’estratto conto debitorio. Grazie a questo nuovo tool il contribuente può simulare la rottamazione delle cartelle, scegliere il numero di rate in modo da capire qual è l’incidenza sul proprio reddito.

Il servizio è fruibile dietro accesso all’area riservata. Occorre quindi disporre delle credenziali rilasciate da Inps o Agenzia delle Entrate.

EquiPro, per gli intermediari

Da poco è nato EquiPro, il nuovo servizio messo a disposizione degli intermediari. Commercialisti e Caf possono così visualizzare l’estratto conto dei propri clienti, dietro rilascio di apposita delega.

A pochi giorni dal rilascio, la piattaforma ha visto un boom di accessi. Si sono registrati 6.260 ingressi nei primi quattro giorni. Abbiamo già visto come funziona nell’articolo Rottamazione delle cartelle Equitalia: come evitare le code.

Visto l’alto numero di contribuenti che hanno deciso di aderire, è stata prorogata la scadenza al 21 aprile.

Saranno aperti fino alle 15.00 gli uffici di Padova, Bologna, Firenze.

È possibile effettuare operazioni fino alle 13.15 a Bari, Perugia, Napoli, Caserta, Salerno, Cagliari, Sassari, Catanzaro, Cosenza, Crotone e Reggio Calabria, mentre le sedi di Fermo, Chioggia, Montebelluna, Tolmezzo, Empoli, Ariano Irpino, Torre del Greco e Lagonegro faranno più aperture settimanali.


note

Autore immagine: Pixabay.com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube