Business | Articoli

Deducibilità auto in leasing per rappresentanti e agenti

17 Aprile 2017
Deducibilità auto in leasing per rappresentanti e agenti

Dal 2017 la deducibilità delle auto in leasing per gli agenti e i rappresentanti aumenta e in parte cambiano i termini della deduzione. Tutti i dettagli.

È stata la Legge di Stabilità 2017 [1] a modificare il costo massimo deducibile per agenti e rappresentati per le auto in leasing.

È il Testo Unico Imposte e Redditi [2] a dettare i limiti di deducibilità dei costi degli automezzi utilizzati nell’esercizio d’impresa:

  1. 100% se esclusivamente strumentale nell’attività propria dell’impresa o adibita a uso pubblico
  2. 70%; se in uso promiscuo ai dipendenti per la maggior parte del periodo d’imposta
  3. 20% nel limite del costo massimo di € 18.075,99 nella generalità dei casi

Nel caso di agenti e rappresentanti di commercio e autovetture, autocaravan, ciclomotori o motocicli il cui uso è diverso da quello strumentale all’attività d’impresa, la percentuale di deducibilità è pari all’80% (limite quantitativo 25.822,84 euro).

Deduzione spese leasing fino al 31 dicembre 2016

Negli anni passati, i costi relativi al noleggio dei veicoli da parte dell’agente e rappresentante di commercio erano deducibili dell’80% ed entro un tetto di spesa massimo pari a:

  1. € 3.615,20 per autovetture e autocaravan;
  2. € 774,69 per motocicli;
  3. € 413,17 per ciclomotori.

Ulteriori novità limiti deduzione leasing 2017

Ora, la già citata Legge di Stabilità ha introdotto una differenziazione in relazione al limite massimo di deducibilità per la locazione/noleggio, così come avviene per l’acquisto/leasing, dell’autovettura: il costo massimo passa da 3.615,20 a 5.164,57 euro.


note

[1] Legge 11 dicembre 2016, n. 232

[2] D.P.R. n. 917/86

Autore immagine: Pixabay.com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube