Business | Articoli

Fabbricati rurali: come regolarizzare con il Catasto

1 Giugno 2017
Fabbricati rurali: come regolarizzare con il Catasto

L’ Agenzia delle Entrate invierà avvisi bonari per la mancata iscrizione, nel Catasto Edilizio Urbano, dei fabbricati rurali che sono ancora censiti.

Sono in arrivo gli avvisi bonari per segnalare la mancata iscrizione dei fabbricati rurali al Catasto Edilizio Urbano, ancora censiti al Catasto Terreni. Lo ha reso noto l’Agenzia delle Entrate con un apposito comunicato stampa.

I contribuenti potranno regolarizzare la propria posizione e versare le sanzioni in misura ridotta rispetto a quelle ordinariamente previste. Insomma, una campagna di sensibilizzazione per permettere agli intestatari catastali di questi immobili di regolarizzare la propria posizione.

Oltre un milione di avvisi bonari

Per promuovere la regolarizzazione spontanea delle singole posizioni, nelle prossime settimane l’Agenzia delle Entrate invierà, tramite il servizio postale, avvisi bonari ai proprietari dei circa 800mila fabbricati rurali, o loro porzioni, censiti al Catasto Terreni e da dichiarare al Catasto Edilizio Urbano.

L’avviso bonario consentirà a ciascun soggetto di conoscere la propria posizione e verificare quali immobili sono soggetti all’obbligo di dichiarazione. In particolare, i destinatari degli avvisi bonari sono i soggetti titolari di diritti reali sui fabbricati rurali:

  • che dovevano dichiararli al Catasto Edilizio Urbano entro il 30 novembre 2012, ma che non hanno provveduto in tal senso;
  • che possedevano in passato i requisiti di ruralità, successivamente persi, e che non hanno    presentato la dichiarazione in catasto entro 30 giorni dalla data di perdita dei requisiti.

Catasto e fabbricati rurali: come regolarizzare la propria posizione

I proprietari che aderiscono agli avvisi dell’Agenzia, presentando una dichiarazione di aggiornamento catastale, potranno beneficiare dell’istituto del ravvedimento operoso, con un notevole risparmio sulle sanzioni, con uno sconto fino all’ 83%.

In assenza della dichiarazione, le direzioni provinciali/uffici provinciali – Territorio dell’agenzia delle Entrate procederanno all’irrogazione delle sanzioni previste dalla legge e all’accertamento in sostituzione del soggetto inadempiente, con oneri a carico dello stesso.

 

Eventuali inesattezze nell’avviso bonario: cosa fare

Nel caso in cui l’avviso bonario dovesse presentare delle inesattezze, il proprietario potrà comunicarle all’Agenzia:

  • compilando l’apposito “modello di segnalazione” allegato all’avviso;
  • utilizzando il servizio online disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

Segui La Legge per Tutti Business

Se credi che La Legge per Tutti Business possa essere la pagina che fa per te ecco come fare in pochi passi per averla sempre al top della tua timeline di Facebook: clicca qui, ti si aprirà la pagina nella nuova scheda.

Clicca su mi piace e poi nella sezione «seguici»  clicca su «mostra sempre per primi». Non perderai neanche uno dei nostri pezzi e sarai sempre aggiornato. Ti aspettiamo.


note

Autore immagine: Google Immagini


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube