Business | Articoli

Multa a domicilio? Ultima truffa porta a porta

20 Giugno 2017
Multa a domicilio? Ultima truffa porta a porta

Sarebbe un servizio comodo pagare una multa a domicilio, ma è solo una truffa. Ecco come difendersi.

L’ultima truffa porta a porta riguarda una multa, o presunta tale, da pagare e una nuova formula, sicuramente comoda e allettante, proposta per il saldo: direttamente a casa.

La truffa è sempre dietro l’angolo e questa volta riscuote direttamente a casa.

Pagare le multe da casa?

Sarebbe un bel servizio pagare una multa a domicilio, ad esempio prendere una multa per eccesso di velocità ed essere avvisati subito dopo averla presa per usufruire magari di uno sconto importante sull’importo. Infatti la truffa è costruita su una base di verità: chi paga le multe, online o con metodi tradizionali, entro 5 giorni dal ricevimento del verbale, ha infatti diritto ad una riduzione dell’importo pari al 30%. Ma in questo caso l’importo della multa viene riscosso direttamente a domicilio. Si tratta di un inganno.

Vittime preferite della truffa porta a porta

Come al solito le vittime prescelte sono gli anziani. Le prime segnalazioni sono arrivate da Parma: un  60enne ha ricevuto la telefonata in cui si comunicava da aver preso una multa e che si poteva pagare direttamente da casa. Fortunatamente il 60enne ha intuito che si trattava di un raggiro e ha chiuso la conversazione raccontando quanto accaduto a chi di dovere per una dovuta segnalazione utile per altre potenziali vittime.

Come pagare una multa da casa

Al momento l’unico modo per pagare una multa da casa è farlo online (e anche per questa procedura occorre stare attenti ai tempi e alle modalità di pagamento, leggi Pagamento multe online: attenzione alla data). Nessun messo comunale è incaricato di riscuotere l’importo delle multe porta a porta. Nel malaugurato caso in cui si è in effetti commessa una qualsiasi infrazione, la multa arriverà per posta e potrà essere pagata soltanto attraverso i canali ufficiali. Chi viene a casa è soltanto un truffatore. Chiunque riceva telefonate sospette di questo tenore è invitato a segnalare l’accaduto.


note

Autore immagine: Pixabay.com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube