Business | Articoli

Legge 104: novità per l’invio delle richieste dei permessi

23 Giugno 2017
Legge 104: novità per l’invio delle richieste dei permessi

Permessi legge 104: modifica per l’invio telematico delle domande relative ai permessi previsti.

La principale normativa per permessi lavorativi retribuiti è costituita dalla «Legge-quadro per l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate» [1] la quale disciplina le agevolazioni riconosciute ai lavoratori affetti da disabilità grave e ai familiari che assistono una persona con handicap in situazione di gravità.

Quali sono i requisiti per richiedere i permessi?

Requisito inderogabile per la valida fruizione dei permessi è la sussistenza in capo al familiare da assistere di una condizione di handicap grave, come tale accertata da apposita Commissione.

Chi può richiedere i permessi?

I permessi retribuiti ai sensi della legge 104 si traducono in tre giorni di riposo al mese anche frazionabili in ore o, in alternativa, in riposi giornalieri di una o due ore. I permessi possono essere richiesti dalle seguenti categorie di lavoratori dipendenti:

  • disabili;
  • genitori dell’assistito;
  • coniuge dell’assistito;
  • parenti o affini entro il III grado dell’assistito.

Per sapere tutti i dettagli relativi all’ottenimento dei permessi retribuiti garantiti dalla legge 104, ti consigliamo di dare uno sguardo alla nostra guida Chi può richiedere un permesso legge 104?

Nuove disposizioni da parte dell’Inps

L’Inps ha fornito con apposita circolare [2] nuove istruzioni relative alla concessione dei permessi della Legge 104 e del congedo straordinario: sono state effettuate le attivazioni delle procedure informatiche per l’invio con modalità telematica ed  ha esteso la possibilità di godere dei permessi previsti dalla legge per l’assistenza ai disabili anche alle parti di un’unione civile e ai conviventi di fatto [3] con riferimento al proprio partner.

Il beneficio, però, non è stato esteso per l’assistenza dei parenti del compagno, che resta fuori dal campo di applicazione della legge in analisi. Di fatto questa variazione è il risultato di quanto deciso dalla Corte Costituzionale [4] che ha stabilito nella pratica l’illegittimità costituzionale dell’articolo della legge 104 [5] che non includeva il convivente tra i soggetti legittimati a fruire del permesso. In conclusione dunque il diritto ai permessi retribuiti spetta anche per il partner convivente «more uxorio» (la convivenza more uxorio è la relazione affettiva e solidaristica che lega due persone in comunione di vita. La situazione di fatto che si crea è simile, per molti aspetti, al matrimonio).

Come funzionano i permessi 104 durante la chiusura aziendale?

Nel caso in cui doveste aver bisogno di prendere dei permessi durante i periodi di chiusura aziendale – dunque di ferie in qualche modo rese «obbligatorie» da parte dell’azienda, vi consigliamo di leggere il nostro articolo Permesso 104 in periodo di chiusura aziendale: come funziona.

Abuso dei permessi 104

Esiste ormai una vasta casistica relativa alle sanzioni ai dipendenti che abusano dei permessi concessi dalla legge 104. Il nostro articolo Permessi 104: l’abuso porta al licenziamento per giusta causa vi spiega i limiti che non si dovranno superare.


note

[1] DL n. 104 del 05.02.1992

[2] Circ. n. 38 del 27.02.2017.

[3] DL n. 76/2016 art. 1 commi 36, 37.

[4] Sent. n. 213  05.07 – 23.09  2016.

[5] L. 104/92, art. 33, c.3.

Autore immagine: Pixabay.com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube