Business | Articoli

Telegram: il servizio «Ti ho cercato» gratis

14 Luglio 2017


Telegram: il servizio «Ti ho cercato» gratis

> Business Pubblicato il 14 Luglio 2017



Grazie a un Bot dell’ antagonista di WhatsApp possiamo ricevere avvisi di chiamata gratis. Ecco come fare.

Tutti gli operatori di telefonia hanno reso a pagamento il servizio «Ti ho cercato», utile quando l’utente ha lo smartphone spento, sta telefonando oppure è privo di copertura di rete. Il servizio comunica con un messaggio, il numero e l’ora delle chiamate ricevute durante il periodo offline. Sono stati numerosissimi gli utenti che hanno preferito disattivare i servizi piuttosto che regalare soldi al proprio operatore. La soluzione gratis arriva da Telegram, l’app di messaggistica grande rivale di WhatsApp. Vediamo come attivare i Bot.

Cosa sono i Bot di Telegram?

Ma cosa sono i Bot? Non sono altro che chat automatiche il cui scopo è quello di rispondere alle nostre domande, alle nostre richieste, farci divertire e facilitare operazioni. Esistono infatti bot che, su nostra richiesta, possono inviarci determinate immagini, o bot che rintracciano un nostro pacco inviandoci notifiche ad ogni suo spostamento.

 

Bot di Telegram «Chiamato»

Si può avere gratis Il servizio che informa l’utente delle chiamate e delle videochiamate ricevute mentre il cellulare è spento, non raggiungibile o quando la linea è occupata? Tramite un Bot di Telegram, ora è possibile usufruire della funzionalità in maniera gratuita. Il Bot in questione è @chiamato_bot:

  • Installate Telegram, se non lo avete già fatto potete scaricarlo dallo store del vostro smartphone;
  • inserite nel campo di ricerca dell’app il nome del bot, in questo caso «chiamato_bot»;
  • seguite le istruzioni a schermo, condividendo in primis il vostro numero di telefono, validandolo poi con una chiamata gratuita al numero +390302053900 e successivamente impostare la deviazione di chiamata come indicato dal bot. Basteranno due copia incolla nella schermata di composizione del vostro smartphone e dare invio;
  • la funzione è attiva – in basso si avrà la notifica in seguito ad una chiamata quando il telefono non era raggiungibile «Ti ha cercato +39345XXXXXXX il 15/06/2016 alle 08:45:40 il tuo telefono non era raggiungibile».

 

I difetti di «Chiamato_bot»: non di poco conto

Tuttavia il Bot ha due difetti:

  • non viene mostrato il nome del chiamante ma il numero di telefono, anche se presente in rubrica. Ostacolo facilmente ovviabile se clicchiamo sul numero per inviare la chiamata e chiudiamo immediatamente. In questo modo il numero si “aggancerà” al contatto in rubrica senza effettuare una chiamata;
  • chi ci chiama sentirà uno squillo e successivamente il tono del telefono occupato. Questo accade perché la telefonata viene trasferita al numero del bot che a sua volta, rilevato il numero del chiamante, aggancerà la telefonata e ti invierà la notifica attraverso Telegram.

Tutto sommato il Bot rappresenta una valida alternativa ai servizi di avvisi di chiamata e soprattutto, è totalmente gratuito.

note

Autore immagine: Pixabay.com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI