Business | Articoli

Lavoro: il portiere può essere sostituito dalla moglie?

19 Lug 2017


Lavoro: il portiere può essere sostituito dalla moglie?

> Business Pubblicato il 19 Lug 2017



Può il portiere, all’interno del condominio, collaborare con la moglie? E lei può sostituirlo?

In virtù di un legame affettivo e solidaristico proprio del contesto familiare, all’ interno del condominio, può succedere che il partner del portiere collabori con lui (o con lei), anche per la semplice volontà di rendersi utile. Questo avviene soprattutto quando i due coniugi, anziché vivere altrove, abitano nell’alloggio condominiale.

Anche se nella maggior parte dei casi questa collaborazione può nascere in buona fede, essa è  da evitare assolutamente: sia perché sottrae al portiere un lavoro che contrattualmente è di sua competenza, sia perché configura un rapporto di lavoro gratuito – e di conseguenza non ammesso dalla legge – tra il parente che si sostituisce al portiere e il condominio stesso.

Il Portiere o custode di condominio: che ruolo ha

Il portiere deve provvedere alla vigilanza (ossia alla sorveglianza da effettuare solo durante l’orario lavorativo) e alla custodia (da intendersi come generico impegno alla conservazione e alla tutela dello stabile, che potrebbe richiedere un impegno anche extra orario di lavoro), alla distribuzione della corrispondenza ordinaria, alle piccole riparazioni che non richiedano specializzazioni e/o qualifiche particolari (per esempio, cambiamento delle lampadine fulminate), al controllo dei citofoni e degli ascensori, all’accensione e allo spegnimento della luce, all’apertura e alla chiusura del portone, alla pulizia delle aree comuni e degli spazi a verde (compreso, per questi ultimi, l’innaffiamento).

Portiere sostituito: lavoro nero

Pur trattandosi di piccoli lavoretti bisogna stare attenti: se essi sono svolti da chi non è legato contrattualmente al condominio si configura il caso del lavoro in nero, (con l’amministratore e il condominio sanzionato pesantemente) perché non c’è accordo formale tra le parti (condominio e prestatore d’opera) e non è previsto alcun tipo di compenso economico ufficiale. Nemmeno se la moglie del portiere fosse titolare di un’impresa di pulizia, che la rendesse esperta del settore, sarebbe lecito un suo apporto gratuito nel condominio. Ma se l’amministratore si accorge che il portiere delega alla moglie la pulizia delle scale (o qualsiasi altro tipo di lavoro parte delle proprie mansioni) come deve comportarsi?

Cosa deve fare l’amministratore per diffidare il portiere dal delegare ad altri il proprio lavoro?

L’amministratore, accortosi del problema, deve fare una   rivolta al portiere, in cui si comunica il divieto di farsi sostituire da qualsiasi altra persona nelle sue mansioni. Qualora il portiere continuasse a farsi sostituire, allora sarà il caso di intraprendere un iter di sanzioni disciplinari nei suoi confronti.

Quando il portiere può farsi sostituire?

Naturalmente quanto sopra cambia nel caso in cui l’amministratore e l’assemblea siano d’accordo:  sarà comunque necessario che il portiere titolare firmi una lettera in cui rinunci, ad esempio, alla pulizia scale (e alla relativa indennità economica), mentre la moglie firmerà un contratto di lavoro subordinato con il condominio, che avrà come oggetto la pulizia delle scale.

Portieri e custodi: possono essere assenti per malattia?

Nel caso in cui il portiere debba assentarsi, sia tale assenza dovuta a ferie, a malattia o a infortuni, può essere sostituito. A sostituirlo potrebbe essere la moglie che tuttavia dovrà stipulare con la coniuge – o meglio ancora con il condominio – un contratto subordinato, a tempo determinato, che copra i giorni di assenza del lavoratore titolare.

note

Autore immagine: Pixabay.com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI