Business | Articoli

Sanzioni stradali: quando si può ottenere una riduzione?

15 Agosto 2017


Sanzioni stradali: quando si può ottenere una riduzione?

> Business Pubblicato il 15 Agosto 2017



Quali sono i casi in cui possiamo avvalerci di una riduzione del costo della sanzione? Ecco una guida.

Nel caso della violazione del Codice della Strada la legge permette il pagamento delle multe con una riduzione del 30%, dall’importo base, nel caso in cui il pagamento avvenga in tempi molto brevi dalla ricezione del verbale. Vediamo i dettagli e tutte le possibilità di riduzione della sanzione.

In quali casi si applica lo sconto?

Lo sconto del 30% dell’importo della multa, si applica nel caso in cui il pagamento avvenga entro cinque giorni dalla ricezione del verbale.

Lo sconto viene applicato generalmente su tutte le infrazioni, ma esistono casi specifici in cui non è possibile usufruirne (si veda il paragrafo successivo).

In particolare il ministero dell’interno stabilisce che la riduzione si applica anche:

  • quando il pagamento debba essere immediato e obbligatorio per i conducenti titolari delle patenti di guida: C, C + E, D o D + E, i quali esercitano attività di autotrasporto di persone o cose o che il veicolo sia immatricolato all’estero o munito di targa EE riguardante gli escursionisti esteri;
  • quando viene violato l’obbligo di copertura assicurativa (in tal caso lo sconto sarà applicabile solo se entro sessanta giorni il trasgressore si munirà di una valida polizza assicurativa)

Il pagamento può avvenire tramite bollettino postale allegato al verbale notificato per posta recandosi al comando dell’agente accertatore o tramite via telematica.

In quali casi non si applica lo sconto?

Lo sconto non può essere applicato:

  • nel caso in cui la sanzione preveda la sospensione della patente di guida;
  • nel caso in cui la sanzione sia applicata sulla guida di un veicolo che non richiede la patente di guida (come ad esempio la bicicletta);
  • nel caso in cui la sanzione preveda la confisca del veicolo;
  • nel caso in cui il trasgressore abbia richiesto il pagamento rateale della sanzione stessa.

Pagamento multe per via telematica

Nel caso in cui si decidesse di pagare la sanzione scontata per via telematica, e quindi tramite bonifico, la data di ricevimento della somma di denaro (data di valuta) sarà diversa dalla data di pagamento. In questo caso il Ministero dell’interno, che inizialmente considerava unicamente la data di reale disponibilità della somma di denaro nelle casse dell’erario (quindi di valuta, si legga Pagamento multe online: attenzione alla data) ritiene validi i pagamenti effettuati entro sette giorni dalla ricezione della sanzione. Se l’accredito dovesse però avvenire oltre il settimo giorno dalla contestazione o dal verbale notificato, non sarà ritenuto valido e sarà considerato semplicemente come un acconto al quale sarà da aggiungere la differenza entro il sessantesimo giorno dalla notifica della multa.

note

Autore immagine: Pixabay.com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA