Business | Articoli

Coca Cola: con cosa viene sostituita la Zero?

21 Agosto 2017


Coca Cola: con cosa viene sostituita la Zero?

> Business Pubblicato il 21 Agosto 2017



Arriva il contest per trovare un dolcificante naturale e ipocalorico: i consumatori sceglieranno la nuova bevanda.

Senza caffeina, senza zucchero, Zero. Life o tradizionale, ma ad ognuno la propria Coca Cola. I consumatori, che hanno la propria versione preferita, saranno i protagonisti della nuova Coca Cola ipocalorica. Da poco è stata lanciata una nuova versione di Coca Cola Zero, rilanciata come Zero Sugar (leggi anche Coca Cola: addio alla Coca Cola Zero?): l’azienda ha annunciato la decisione su Twitter e sul proprio blog e dopo un anno di ricerche e studi in laboratorio, la nuova Zero è pronta per il mercato con un nuovo gusto e un look rinnovato.

Nuova Coca cola zero: cosa cambia?

Come è ovvio, per ragioni di proprietà industriale, la Coca-Cola Company nel proprio annuncio non ha chiarito come verrà modificata la ricetta di Coca Cola Zero, ma è presumibile pensare che l’azienda ricorrerà ancora a dolcificanti e non allo zucchero. Questa comunicazione ha scatenato le ire dei fan sui social media. Tanto che, la ricerca di soluzioni che possano essere valide alternative allo zucchero, ma più naturali dei dolcificanti più comunemente utilizzati dall’azienda per le proprie bevande (soprattutto l’aspartame e l’acesulfame K) ha spinto Coca Cola a lanciare il contest «The Coca Cola Sweetener Challenge» sulla piattaforma di crowdsourcing HeroX.

Coca Cola: un milione di dollari a chi individua un dolcificante nuovo

La Coca-Cola Company per ovviare ai continui mugugni dei consumatori per la propria bevanda ipocalorica offre un milione di dollari ai ricercatori e agli scienziati che sapranno individuare un composto naturale, sicuro e a basso contenuto calorico che sarà in grado di sostituire gli attuali dolcificanti utilizzati. Il contest invita anche gli utenti e i consumatori a caricare foto, video e post che possano contenere buone idee per il reperimento del nuovo dolcificante naturale.

La scelta di riorganizzare la produzione e di demandare al consumatore la scelta del dolcificante da usare deriva anche dal parziale fallimento di Coca Cola Life, il primo prodotto dell’azienda contenente stevia, lanciato nel Regno Unito nel 2014 e in seguito in altri paesi tra cui l’Italia. La stevia ha una lunga storia come alternativa ai dolcificanti in molti paesi, ma l’Europa ne ha approvato l’utilizzo solo a partire dal 2011. Visto lo scarso successo del prodotto, Coca Cola ha però deciso di concentrarsi sul lancio della nuova versione della Zero, di ritirare Life e di cercare soluzioni alternative grazie al nuovo contest proposto.

note

Autore immagine: Pixabay.com


scarica gratis il tuo contratto su misura

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA