Business | Articoli

Voucher per l’internazionalizzazione delle Pmi: contributi a fondo perduto

22 Agosto 2017


Voucher per l’internazionalizzazione delle Pmi: contributi a fondo perduto

> Business Pubblicato il 22 Agosto 2017



Ripartono i finanziamenti per l’internazionalizzazione delle piccole e medie imprese: ecco come funzioneranno e da quando saranno attivi.

Ritornano dopo qualche tempo di stop i «voucher per l’internazionalizzazione Pmi» e con una dote più sostanziosa: 20 milioni di euro provenienti dal «piano di promozione straordinaria per il made in Italy», a cui si aggiungono 18 milioni di euro del «Pon imprese e Competitività 2014-2020» destinati alle regioni Basilicata, Campania, Calabria, Puglia e Sicilia.

Ecco chi potrà usufruirne, come funzionerà e da quando sarà attivo.

Voucher internazionalizzazione delle Pmi: da quando sarà operativo?

La nuova dotazione finanziaria stanziata per il rifinanziamento del voucher lascia sperare in un provvedimento che ufficializzi la nuova finestra del «Voucher per l’Internazionalizzazione» del Ministero dello Sviluppo Economico [1]. I tempi dovrebbero essere abbastanza brevi, in linea con l’inizio del nuovo anno «lavorativo», per permettere alle imprese di sfruttare al massimo il percorso di internazionalizzazione nel 2018.

A che serve il voucher per l’internazionalizzazione delle Pmi?

Il Voucher per l’internazionalizzazione è volto a sostenere i processi di internazionalizzazione delle piccole e medie imprese, attraverso la concessione di contributi a fondo perduto in forma di voucher, finalizzati alla fruizione di servizi di Temporary Export Manager (Tem), erogati da società fornitrici preventivamente selezionate, per attività di analisi e ricerche di mercato, di individuazione e acquisizione di nuovi clienti, di assistenza legale, organizzativa, contrattuale e fiscale e di trasferimento di competenze specialistiche in materia di internazionalizzazione d’impresa.

Esistono due le tipologie di voucher:

  • i voucher «early stage», di importo pari a 10 mila euro (8 mila per le imprese già beneficiarie della prima edizione del voucher), a fronte di un contratto di servizi di importo almeno pari, al netto dell’Iva, a 13 mila euro;
  • i voucher «advanced stage», di importo pari a 15 mila euro, a fronte di un contratto di servizi di importo almeno pari, al netto dell’Iva, a 25 mila euro. I beneficiari di questa tipologia di buono potranno veder incrementare il contributo di ulteriori 15 mila euro, a fronte della realizzazione di un progetto di internazionalizzazione, con ricadute immediate sui volumi di commercializzazione all’estero; questo progetto potrà essere realizzato anche col concorso del Tem messo a disposizione dalla società fornitrice. La percentuale di incremento di fatturato export ipotizzata per la concessione della premialità di cui sopra è pari al 20%. Il periodo di riferimento preso in esame è di 12 mesi decorrenti dal terzo mese di inserimento del Tem in azienda.

Voucher internazionalizzazione 2017: a chi è rivolto?

I soggetti beneficiari sono società di capitali di piccole e medie dimensioni, anche riunite attraverso un contratto di rete, operanti in tutti i settori di attività, ad eccezione della produzione primaria di prodotti agricoli.

Al momento della presentazione della domanda queste:

  • devono essere in stato di attività e iscritte al Registro imprese;
  • non devono essere in stato di scioglimento o liquidazione volontaria o sottoposte a procedure concorsuali;
  • devono essere in regola col versamento dei contributi previdenziali;
  • devono aver realizzato un fatturato non inferiore a 500mila euro in almeno uno degli ultimi tre esercizi approvati (il possesso di quest’ultimo requisito non è richiesto per le start-up innovative).

note

Autore immagine: Pixabay.com


scarica gratis il tuo contratto su misura

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA