Business | Articoli

Uova contaminate: confermati casi in Italia

23 Agosto 2017


Uova contaminate: confermati casi in Italia

> Business Pubblicato il 23 Agosto 2017



Continua il controllo da parte delle Regione per contaminazioni di Fipronil: immediato blocco nelle Marche.

Controlli continui in tutte le Regioni da parte dei Servizi Veterinari dell’Asur. Il problema della contaminazione delle uova dell’insetticida Fipronil (leggi anche Allerta uova contaminate con il Fipronil: due casi in Italia) sembra essere ormai diffuso anche in Italia. Vediamo i primi casi.

Controlli uova contaminate: le Marche fermano un allevamento

Sono da giorni in corso ulteriori attività per valutare altri possibili siti inquinati, in collaborazione con il Ministero della Salute, le Regioni ed il Comando Regionale dei Nas, finalizzati alla verifica del grado di distribuzione delle uova e prodotti derivati per effettuare il loro eventuale ritiro dal commercio.

Tra le prime Regioni a disporre un blocco della commercializzazione è la Regione Marche, che rende noto di un immediato blocco della distribuzione delle uova di un allevamento di Ostra Vetere (Ancona) risultato positivo all’insetticida Fipronil, per il quale sono in corso ulteriori campionamenti.

Le disposizioni, riferisce la Regione, sono state decise nel corso di una riunione al Ministero della Salute, alla quale ha preso parte la dirigenza del Servizio Sanità delle Marche, per valutare lo stato di avanzamento del piano straordinario per la ricerca di Fipronil disposto dal ministero l’11 agosto scorso.

L’Istituto Zooprofilattico di Teramo ha rilevato nelle uova di Ostra Vetere una quantità di fipronil pari a 0,056 mg/kg, ben al di sotto del limite di tossicità acuta per l’uomo (0,72 mg/kg). Tuttavia la normativa vigente fissa la tolleranza nei confronti negli alimenti del fipronil pari a zero.

Casi anche in Campania e Milano

Due nuovi casi di uova contaminate anche in Campania, rispettivamente a Benevento e a Sant’Anastasia. Lo si apprende dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno, che, in seguito a controlli per verificare eventuali contaminazioni da Fipronil, ha rilevato 2 campioni (sugli oltre 30 esaminati) non conformi in 2 centri di imballaggio annessi ad allevamenti.

La notizia giunge dopo che a Milano è stata sequestrata una partita di omelettes surgelate che, in seguito ai controlli fatti dall’Ats (l’ex Asl) della città metropolitana di Milano con i Nas, sono risultate prodotte con uova contaminate dal Fipronil. A comunicarlo è l’assessore regionale al Welfare Giulio Gallera. Le omelettes sono state commercializzate dalla ditta International Trade Group: una partita di Atsuyaki Tamago distribuito dall’azienda tedesca Kagerr e riguarda 127 confezioni (che riportano la data di scadenza al 16 febbraio 2018), di cui, dal 29 giugno scorso, 117 sono già state distribuite al consumatore finale. Tanto che è  già stato dato l’ordine, come da normativa vigente, di esporre i cartelli all’interno dell’esercizio commerciale, per informare gli utenti e provvedere all’eventuale ritiro, qualora il prodotto non sia stato ancora consumato.

Caso uova al Fipronil: in due mesi vari casi confermati

L’allerta è stata data a fine luglio (leggi anche Allerta in tutta Europa: uova contaminate con il Fipronil) : da numerosi allevamenti olandesi di galline ovaiole, sono stati spediti milioni di uova contaminate da Fipronil, principio attivo di un insetticida usato contro i parassiti delle galline, creando forti tensioni che ha coinvolto il Belgio, Germania e Francia.

Il prossimo 26 settembre ci sarà una riunione di alto livello con i ministri e le autorità interessate dalla vicenda delle uova contaminate, per capire come affrontare, in futuro, con maggiore tempestività e trasparenza, situazioni che possano mettere a rischio la sicurezza dei consumatori. Vi terremo informati su eventuali ritiri di prodotti contaminati.


scarica gratis il tuo contratto su misura

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA