Business | Articoli

Baby Talco Johnson & Johnson: provoca il cancro alle ovaie?

25 Agosto 2017


Baby Talco Johnson & Johnson: provoca il cancro alle ovaie?

> Business Pubblicato il 25 Agosto 2017



Talco cancerogeno: scatta una multa salata per la multinazionale e per l’azienda produttrice che fornisce la baby power. Ma il prodotto è sicuro o no?

Il baby talco della Johnson & Johnson ha avuto un’altra stangata. Una giuria di Los Angeles ha condannato la multinazionale a pagare 417 milioni di dollari a una donna che ha usato per anni il talco prodotto dalla società e ora malata di cancro alle ovaie. Tutti i dettagli.

Johnson e Johnson condannata: non è la prima e non sarà l’ultima

La società ha annunciato che presenterà ricorso, ma la sanzione è solo l’ultima, benché la più salata, di una lunga serie. Già nel 2016 Johnson & Johnson era infatti stata condannata da una giuria di St. Louis a un risarcimento da 70 milioni di dollari a una donna che è riuscita a dimostrare la correlazione tra il cancro alle ovaie di cui è stata vittima e l’uso regolare del talco dell’azienda.

Lo stesso motivo è stato alla base della sentenza di una giuria del Missouri che nel maggio scorso ha ingiunto all’azienda di pagare 110 milioni di dollari. Una multa, che era già un record ma ora battuto dal tribunale di Los Angeles. Questa volta la multa ha coinvolto anche la Imerys Talc, l’azienda che fornisce talco alla quale è stato imputato l’1% dei danni.

Johnson & Johnson: in arrivo altre multe

Il noto marchio farmaceutico americano Johnson&Johnson dovrà pagare 417 milioni di risarcimento alla 63enne Eva Echeverria, ma il conto potrebbe salire ancora: l’azienda è coinvolta in ben 2.400 cause pendenti nelle quali è stata accusata di non aver messo in guardia i consumatori contro i rischi di cancro legati all’uso dei suoi prodotti, in particolare la sua baby powder.  Tuttavia alcune cause analoghe intentate in New Jersey sono state rigettate perché il giudice ha stabilito di non avere trovato sufficienti prove del legame tra il talco e l’insorgere dei tumori.

Il talco Johnson & Johnson è sicuro?

Il gruppo continua a credere che il talco – un minerale naturale composto da magnesio, silicio, ossigeno e idrogeno, usato in cosmetica come assorbente naturale per la pelle – sia sicuro. E che il borotalco per bambini usato dalla donna in questione sia stato venduto con l’opportuna etichetta. Siccome prodotti contenenti talco sono classificati come cosmetici, essi non devono finire sotto il vaglio della food and drug administration, l’ente americano preposto a garantire la sicurezza dei farmaci. In ogni caso, non devono essere dannosi e la loro confezione deve indicare le informazioni necessarie.

Cosa dice l’Airc sulla sicurezza del talco?

L’Airc – Associazione per la ricerca contro il cancro – sottolinea che il legame scientifico tra l’uso del talco e il cancro ovarico non è ancora dimostrato e che sebbene alcune sentenze vadano nell’ottica di una correlazione tra il prodotto e la malattia, non vi sono di fatto sufficienti studi che indicano tali rischi. Anzi – sottolineano dall’Associazione – nella maggior parte dei casi non si nota alcuna relazione tra uso del prodotto e l’aumento del rischio e quando emerge un piccolo aumento del rischio, si tratta di studi retrospettivi, basati sui ricordi delle persone intervistate e quindi meno affidabili di studi sperimentali.

Il consiglio degli esperti Airc è di evitare comunque l’uso del minerale per le parti inguinali o genitali, sulle altre zone del corpo il prodotto sarebbe comunque sicuro.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI