Business | Articoli

Concorso dirigenti scolastici: il bando per 2425 posti

28 Novembre 2017
Concorso dirigenti scolastici: il bando per 2425 posti

Pubblicato il bando per il maxi concorso a dirigente scolastico che scadrà il 29 dicembre 2017

Il maxiconcorso per dirigenti scolastici è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale [1]. Il bando prevede 2425 posti e le domande per partecipare al concorso per dirigenti scolastici potranno essere presentate dal 29 novembre al 29 dicembre tramite la piattaforma del Miur Polis. La selezione sarà così suddivisa:

  • una fase concorsuale;
  • un corso di formazione e tirocinio presso le scuole.

Le date della prova preselettiva saranno comunicate il 27 febbraio. Ma vediamo nel dettaglio cosa prevede il bando e cerchiamo di rispondere alle domande più frequenti, come ad esempio: quali requisiti sono necessari per partecipare al concorso? Quanti anni di insegnamento sono richiesti? Sono validi solo gli anni di insegnamento di ruolo? Il servizio prestato con contratto a tempo determinato è valido ai fini del requisito dei 5 anni di insegnamento? E il servizio svolto presso le scuole paritarie? In cosa consiste e come si svolge il concorso per dirigenti?

Concorso dirigenti: i requisiti di accesso

Come in ogni concorso, per poter partecipare a quello per dirigenti scolastici, è necessario il possesso di specifici requisiti a pena di esclusione. Al concorso possono partecipare, infatti, i docenti e il personale educativo di ruolo con almeno cinque anni di servizio. Ai fini del raggiungimento del suddetto requisito dei 5 anni di servizio, è valido il servizio prestato presso le scuole paritarie e gli eventuali anni di precariato. Gli Uffici scolastici regionali sono chiamati a verificare il possesso dei requisiti di coloro che presenteranno domanda ed a individuare le sedi di svolgimento delle prove, assegnando a ciascun candidato la propria sede in cui svolgere le prove.

Concorso dirigenti: prova preselettiva

Il bando prevede che nel caso in cui le candidature siano almeno tre volte superiori ai posti messi a bando venga svolta una prova preselettiva unica a livello nazionale. Circa le modalità di svolgimento è previsto che la prova sarà svolta al computer e consisterà in 100 quiz da estrarre da una banca dati resa nota tramite pubblicazione sul sito del Ministero almeno 20 giorni prima della prova.

Le domande saranno dirette ad accertare il possesso delle conoscenze di base per l’espletamento delle funzioni dirigenziali. In base al punteggio ottenuto, sarà ammesso allo scritto un numero di candidati pari a tre volte il numero dei posti disponibili per il corso di formazione dirigenziale. Il calendario dell’eventuale prova preselettiva sarà reso noto mediante pubblicazione nella Gazzetta  Ufficiale  del  27 febbraio 2018 e sul sito internet del Miur.

Concorso dirigenti: prova scritta

La prova scritta del concorso per dirigente sarà articolata nel seguente modo:

  • 5 domande a risposta aperta in tema di normativa del settore istruzione, organizzazione e gestione del personale, programmazione, diritto civile e amministrativo, contabilità di Stato, sistemi educativi europei.
  • 2 domande a risposta chiusa in lingua straniera (livello B2) su organizzazione degli ambienti di apprendimento e sistemi educativi europei.

Il punteggio minimo per superare la prova scritta ed accedere alla prova orale è di 70 punti.

Concorso dirigenti: prova orale

La prova orale è l’ultimo step della fase concorsuale e mira ad accertare la preparazione professionale degli aspiranti dirigenti scolastici attraverso la risoluzione di un caso pratico. Il candidato riceverà inoltre domande in tema di informatica e di lingua straniera.

Concorso dirigenti: corso di formazione e tirocinio

Superata la prova orale, i candidati saranno ammessi, sulla base di una graduatoria che tiene conto anche dei titoli, al corso di formazione dirigenziale e di tirocinio selettivo, finalizzato all’arricchimento delle competenze professionali delle candidate e dei candidati. Il corso si articola nel seguente modo:

  • due mesi di lezione in aula;
  • quattro di tirocinio a scuola.

Al termine del periodo di formazione i candidati dovranno affrontare una valutazione scritta e un colloquio orale. All’esito del percorso formativo, saranno dichiarati vincitori i candidati che si saranno collocati in posizione utile nella graduatoria di merito.


note

[1] G. U. n. 90 del 24.11.2017.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube