Business | Articoli

Contratto d’opera: no alla responsabilità solidale prevista per l’appaltatore

27 Marzo 2013 | Autore:
Contratto d’opera: no alla responsabilità solidale prevista per l’appaltatore

L’Agenzia delle Entrate ha escluso l’applicazione della responsabilità solidale fiscale e contributiva dell’appaltatore al contratto d’opera.

 

Con una recente circolare [1], l’Agenzia delle Entrate ha precisato che va applicato ai soli contratti di appalto di opere e servizi il nuovo regime della responsabilità sugli appalti [2]: esso prevede che l’appaltatore risponda in solido con il sub-appaltatore del versamento delle ritenute fiscali sui redditi di lavoro dipendente e dell’IVA relativa alle fatture per le prestazioni effettuate nell’ambito del rapporto di subappalto.

Pertanto, restano esclusi dall’applicazione delle norme sulla responsabilità dell’appaltatore, il contratto d’opera, il contratto di trasporto, il contratto di subfornitura, nonché le prestazioni effettuate nell’ambito del rapporto consortile.

Vediamo, in particolare, cosa caratterizza il contratto d’opera che più assomiglia al contratto di appalto.

Con contrato d’opera [3] si intende il contratto con il quale una parte si obbliga a compiere, dietro corrispettivo, un’opera o un servizio, con lavoro prevalentemente proprio e senza vincolo di subordinazione nei confronti del committente.

Il contratto di appalto [4] è invece il contratto con il quale una parte si obbliga, nei confronti di un’altra parte, a realizzare un’opera o un servizio verso un corrispettivo in denaro, con la necessaria organizzazione di mezzi e con gestione a proprio rischio.

La differenza tra i due si sostanzia nel fatto che:

– nel contratto d’opera è prevalente il lavoro proprio e non vi è una vera e propria organizzazione imprenditoriale. In sostanza, il prestatore d’opera è colui che esegue direttamente il lavoro commissionatogli, avvalendosi saltuariamente dell’aiuto di qualche familiare o collaboratore;

– nel contratto di appalto invece vi è un’organizzazione di impresa, con prevalente utilizzo di manodopera dipendente. Vale a dire che l’appaltatore non è colui che svolge direttamente l’opera, ma è colui che per eseguire il lavoro si avvale di personale alle sue dipendenze che assume, dirige e paga.


note

 

[1] Circolare dell’Agenzia delle Entrate n. 2/E/2013

[2] Art. 13-ter del D.L. 83/2012

[3] Art. 2222 cod. civ.

[4] Art. 1655 cod. civ.

[5] Art. 1, L. 192/1998.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube