Business | Articoli

Inclusione Sociale soggetti svantaggiati

23 Aprile 2013 | Autore:
Inclusione Sociale soggetti svantaggiati

L’Avviso 1/2012 del Dipartimento Famiglia in Sicilia sostiene l’inserimento lavorativo – Scadenza 30 giugno 2013 

Chi può partecipare?

Sono soggetti capofila gli organismi di formazione accreditati in regola con le procedure di accreditamento, altri soggetti del privato sociale possono partecipare all’interno dell’ATS.

Cosa viene finanziato?

Sono finanziati percorsi Integrati di formazione e Inserimento Lavorativo volti a migliorare i livelli di inclusione sociale e lavorativa delle categorie svantaggiate. In particolare:
– percorsi di orientamento e formazione dei destinatari;
– stage aziendali.

Il progetto deve puntare all’empowerment di soggetti inclusi nelle componenti più fragili del mercato del lavoro, in una logica finalizzata a sostenerne l’effettiva integrazione sociale e occupazionale. In particolare:

– chi non ha un impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi;

– chi non possiede un diploma di scuola media superiore o professionale (ISCED 3);

– lavoratori che hanno superato i 50 anni di età;

– adulti che vivono soli con una o più persone a carico;

 

Quanto viene finanziato?

Nel complessivo ammontare delle risorse destinate al finanziamento è pari a 3.5 milioni di euro

– fino al 30% del monte ore complessivo del progetto per l’orientamento e la formazione dei destinatari
– almeno il 70% del monte ore complessivo del progetto per gli stage aziendali

Presentazione della domanda

La presentazione seguirà la modalità a sportello sino al 30 giugno 2013 o ad esaurimento delle risorse messe a bando.

Info

Per consultare il bando, ottenere ulteriori informazioni e una consulenza nella compilazione potete contattarci chiedendo la consulenza nel banner qui sotto



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube