Business | Articoli

Le quote della Srl sono pignorabili

17 Dicembre 2013
Le quote della Srl sono pignorabili

Sono pignorabili, da parte del creditore, sia pure Equitalia, le quote di una Srl.

La quota di partecipazione in una società a responsabilità limitata può essere pignorata da qualsiasi creditore, sia pure dall’Agente della riscossione (leggi Equitalia).

Sono pertanto pignorabili, non solo tutti i crediti del socio connessi con la partecipazione societaria (dividendi, rimborsi di capitale a seguito di riduzione, oppure a seguito di ripartizione dell’attivo a chiusura della liquidazione della società, e simili), ma la stessa partecipazione, che nelle società a responsabilità limitata è rappresentata dalla quota.

La legge [1] stabilisce che la partecipazione può formare oggetto di espropriazione. Il pignoramento si esegue mediante notificazione al debitore e alla società e successiva iscrizione nel registro delle imprese dell’atto, detto appunto “pignoramento”.

Tale diritto di espropriazione spetta anche se il creditore è Equitalia. Il debitore, infatti, risponde, anche con la partecipazione, per tutti i debiti iscritti a ruolo. Per quanto riguarda la quota, essa deve essere venduta all’asta, per come stabilito dalla legge [2].


note

[1] Art. 2471 cod. civ.

[2] A norma degli articoli 68 e seguenti del Dpr 29 settembre 1973, n. 602, sull’espropriazione mobiliare.

Autore immagine: 123rf.com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

1 Commento

  1. Società snc composta da due soci viene derubata dai commercialisti appropriazione indebita. Avvocati richiedono documentazione per avviare denuncia penale allo studio commercialisti. Un socio della snc si ammala di tumore e prima di morire cede quote al socio superstite. Il grosso problema che eredi vedendo cartelle equitalia rinunciavano alla eredità.Ora il socio rimasto dalla data di settembre 2014 a tempo sei mesi per trovare altro socio che visto la situazione è improbabile. DOMANDA: Se diventa ditta individuale io unico socio rimasto pagherò debiti snc ma diventando individuale se riuscirò a pignorare qualcosa ai commercialisti mi sarà riconosciuto solo come socio ma anche ditta snc come ex amministratore .Oppure devo per forza aprire una sas per avere diritti rimanendo con la stessa partita iva . Grazie per la risposta !!!

Rispondi a roberto cellini Annulla risposta

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube