Business | Articoli

Il socio della Spa e della Srl: quale diritto di controllo?

6 Agosto 2014
Il socio della Spa e della Srl: quale diritto di controllo?

Un consigliere di amministrazione di una società per azioni ha diritto di conoscere l’entità delle fatture che la società riceve da un fornitore e l’ammontare delle parcelle che essa paga a liberi professionisti? Un singolo azionista ha il medesimo diritto?

La risposta è negativa per quanto riguarda il diritto del singolo socio.

Nelle Spa la gestione dell’impresa spetta esclusivamente agli amministratori, i quali compiono le operazioni necessarie per l’attuazione dell’oggetto sociale.

L’amministrazione della società può essere affidata anche a non soci e, quando l’amministrazione è affidata a più persone, queste costituiscono il consiglio di amministrazione.

Se lo statuto non stabilisce il numero degli amministratori, ma ne indica solamente un numero massimo e minimo, la determinazione spetta all’assemblea.

Il consiglio di amministrazione sceglie tra i suoi componenti il presidente, se questi non è nominato dall’assemblea.

Il socio della Spa non ha invece poteri di controllo, diversamente da quanto accade nella Srl, ove [1] i soci che non partecipano all’amministrazione hanno diritto di avere dagli amministratori notizie sullo svolgimento degli affari sociali e di consultare, anche tramite professionisti di loro fiducia, i libri sociali e i documenti relativi all’amministrazione.

La limitazione dei diritti dei soci nella Spa è motivata anche dalla presenza obbligatoria del collegio sindacale, al quale possono essere segnalati i fatti censurabili [2].

Si ricorda, per completezza, che al socio di Spa spetta il diritto di ispezione dei libri sociali [3], secondo il quale egli ha diritto di esaminare il libro soci e libro assemblee [4] e di ottenerne estratti a proprie spese.


note

[1] Ai sensi del comma 2 dell’art. 2476 cod. civ.

[2] Ex art. 2408 cod. civ.

[3] Ex art. 2422 cod. civ.

[4] Indicati nel primo comma, numeri 1 e 3, dell’art. 2421 cod. civ.

Autore immagine: 123rf com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube