Business | Articoli

Addio ai libretti al portatore: quando vanno estinti?

4 luglio 2017


Addio ai libretti al portatore: quando vanno estinti?

> Business Pubblicato il 4 luglio 2017



Da oggi, 4 luglio, stop ai libretti al portatore: ecco come estinguerli ed entro quando.

Stop ai libretti bancari e postali al portatore, che rischiavano di sfuggire ai controlli perché poco tracciabili.

Già nel dicembre 2001 le somme da poter tenere sul libretto erano state rimodulate, difatti non potevano più superare il tetto dei 1000 euro.

Il libretto al portatore, utilizzato principalmente come un salvadanaio di famiglia, era molto richiesto perché, in pratica, non aveva spese. Ma entra in vigore oggi, martedì 4 luglio, il decreto legislativo [1]  che cancella la possibilità di emettere questo strumento: potranno essere emessi solo libretti nominativi.

Ma cosa succede per chi è ancora in possesso di un libretto al portatore? Ecco come comportarsi (leggi anche Libretti al portatore: stop da luglio, i dettagli e Libretti postali al portatore: la risposta a tutti i quesiti).

Scadenza estinzione libretti al portatore: entro quando? 

Da oggi  la possibilità di aprire uno di questi rapporti in banca o in posta non ci sarà più. Chi invece conserva ancora uno di questi libretti dovrà mettersi in regola: quelli in circolazione dovranno trasformarsi in libretti trasparenti – nominativi e quindi con l’indicazione del titolare – o in altri strumenti di risparmio entro il 31 dicembre 2018. Pena costose sanzioni.

Sanzione per la mancata estinzione dei libretti al portatore

Dopo il 31 dicembre 2018 i libretti ancora in circolazione saranno considerati non a norma e la presentazione tardiva comporterà una sanzione amministrativa. Si verrà quindi invitati dall’emittente a ritirare tutta la somma contenuta, che potrà essere poi versata su altro libretto al quale si dovrà dare un nome.

Libretti al portatore: termini di comunicazione dell’eventuale cessione

Se si è trasferito ad altri il possesso del libretto è necessario comunicare questo trasferimento entro il prossimo 2 agosto.

Anche in questo caso la violazione dei termini di comunicazione alla banca o alla posta del trasferimento effettuato può essere soggetto a sanzioni che vanno da 250 euro a 500 euro (articolo 63 comma 2).

Da oggi stop anche ai conti correnti anonimi

Scatta anche dal 4 luglio il divieto di conti o libretti di risparmio in forma anonima o con intestazione fittizia e la pratica è vietata anche all’estero. Se non ci si attiene a queste disposizioni le multe volano alle stelle con sanzioni che vanno dal 10 al 40% della somma depositata sul conto.

Chi estingue il libretto al portatore di un defunto?

Se il libretto è intestato a una persona defunta saranno gli eredi a dover procedere con l’estinzione, perché questa forma di risparmio entra a far parte della massa ereditaria.

note

[1] Dl n. 90 del 25.05.2017.

Autore immagine: Pixabay.com

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

1 Commento

  1. Nel 2001 una persona ha aperto un libretto al portatore a mio nome , poteva ? Come faccio io adesso a estinguere il libretto

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI