Business | Articoli

Canone Rai: se la Tv ha il decoder si paga?

20 Gennaio 2015
Canone Rai: se la Tv ha il decoder si paga?

Una Srl è tenuta al pagamento del canone Rai per il solo fatto di avere nei propri uffici un televisore dotato di decoder non collegato con antenna satellitare o parabola? L’apparecchio viene utilizzato solo per le video conference e per proiettare dati durante riunioni.

In termini generali, la legge [1] stabilisce che il canone Rai è una tassa di possesso, il cui versamento spetta al possessore e/o detentore di apparecchi atti a ricevere segnali radio televisivi.

Nel 2012, il Ministero dello Sviluppo economico [2] ha, però, precisato cosa debba intendersi per “apparecchi atti od adattabili alla ricezione delle radioaudizioni” ai fini dell’insorgere dell’obbligo di pagare il canone radiotelevisivo. Ai sensi di tale nota, un apparecchio si intende “atto” a ricevere le radioaudizioni solo se include, fin dalla sua costruzione, un sintonizzatore radio (che operi nelle bande destinate al servizio di Radiodiffusione), un decodificatore e i trasduttori audio/video per i servizi radiotelevisivi o radiofonici. Un apparecchio si intende “adattabile” solo se include almeno un sintonizzatore radio (che operi nelle bande destinate al servizio di Radiodiffusione), ma sia privo del decodificatore e/o dei trasduttori audio/video, che collegati esternamente realizzerebbero un radioricevitore completo.

Tanto detto, la presenza del decoder sulla televisione del lettore fa rientrare l’apparecchio in tale seconda categoria e quindi fa scattare l’obbligo del pagamento del canone.


note

[1] Art. 1, comma 1 del Regio decreto 21 febbraio 1938, n. 246.

[2] Nota del 22 febbraio 2012, il ministero dello Sviluppo economico, Dipartimento per le Comunicazioni.

Autore immagine: 123rf com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube