Business | Articoli

Garanzia Giovani: Selfiemployment aumenta i fondi

17 Maggio 2016 | Autore:
Garanzia Giovani: Selfiemployment aumenta i fondi

Per la tua idea di business da 5mila a 50mila euro. Aumentata la dotazione finanziaria di 13.6milioni. Ecco come fare a presentare domanda.

Garanzia Giovani Selfiemployment è la misura di sostegno all’autoimprenditorialità promossa dal Ministero del Lavoro e gestita da Invitalia: il bando finanzia a tasso zero lo sviluppo delle idee di business dei giovani che hanno partecipato al programma.

La dotazione iniziale di Selfiemployment era di 114,6 milioni di euro, a valere sui Programmi operativi Iniziativa Occupazione Giovani e Sistemi di politiche attive per l’occupazione.

Proprio oggi, 17 maggio, Invitalia ha annunciato che la dotazione finanziaria è stata portata a 128,2 milioni di euro, grazie a un un incremento della dotazione PON IOG di 13,6 milioni di euro, a seguito dei conferimenti delle Regioni Lombardia, Campania, Friuli Venezia Giulia e Abruzzo e della riduzione del conferimento da parte della Regione Sicilia.

Vediamo chi può partecipare.

Chi può partecipare?

Il bando è destinato ai giovani entro i 29 anni iscritti al programma “Garanzia Giovani” che hanno concluso il relativo percorso di accompagnamento.

La domanda  può essere presentata come impresa individuale, società cooperativa, società di persone, già costituite (al massimo da 12 mesi) o ancora da costituire. Per le cooperative il limite massimo è di 9 persone.

Si può richiedere di partecipare anche come associazioni professionali e società di professionisti costituite da non più di 12 mesi e inattive.

Quanto viene finanziato

Garanzia Giovani Selfiemployment finanzia da 5mila a 50mila euro, le tipologie di prestito sono 3:

  • il microcredito selfiemployment (tra 5mila e 25mila euro);
  • il microcredito esteso  selfiemployment (tra 25mila e 35mila euro);
  • i piccoli prestiti  selfiemployment (tra 35mila e 50mila euro).

Tutti i prestiti sono a tasso zero per il 100% delle spese ammissibili e non è necessaria nessuna garanzia personale da parte del richiedente. La restituzione del prestito deve essere effettuata in 7 anni.

Presentare la domanda

Il bando è stato aperto dal 1 marzo 2016 alle 12.00. La presentazione delle domande avviene esclusivamente attraverso la piattaforma web di Invitalia. E’ necessario un indirizzo PEC.



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube