Diritto e Fisco | Articoli

Evasori stanati grazie alle colf

24 gennaio 2013


Evasori stanati grazie alle colf

> Diritto e Fisco Pubblicato il 24 gennaio 2013



Occhio ai pagamenti fatti alle colf: da oggi saranno sotto l’occhio vigile del fisco per stanare le evasioni fiscali.

Qualsiasi mezzo è buono pur di perseguire un fine giusto, direbbe il Fisco. Da oggi, per stanare le evasioni fiscali e le dichiarazioni fraudolenti l’Agenzia delle Entrate potrà buttare un occhio indiscreto anche sui conti correnti delle colf. I versamenti sospetti sui conti dei collaboratori domestici riconducibili al contribuente-datore di lavoro fanno infatti scattare la condanna per evasione fiscale. Ad affermarlo è la stessa Corte di Cassazione in una sentenza di ieri [1].

I giudici della terza sezione penale hanno confermato il sequestro finalizzato alla confisca a carico di un contribuente che aveva versato sul conto della sua colf oltre 200mila euro. Per il fisco si trattava di un’operazione sospetta e non giustificata dalla prestazione lavorativa della collaboratrice. Il tribunale della libertà di Padova ha confermato la misura. Ora la Cassazione l’ha resa definitiva.

note

 

Servizio offerto da METAPING

Articolo di Debora Alberici, su Italia Oggi del 24.01.13, pag. 26

 

[1] Cass. sent. n. 3438/2013 del 23.01.2013.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI