Business | Articoli

Esenzione ticket sanitario per patologia: quando si può ottenere?

29 giugno 2016


Esenzione ticket sanitario per patologia: quando si può ottenere?

> Business Pubblicato il 29 giugno 2016



Quali sono i requisiti per ottenere l’esenzione dal ticket sanitario a causa di una patologia? A chi bisogna richiederlo?

L’esenzione del ticket sanitario per patologia riguarda le persone affette da malattie croniche. 

Chi ha diritto all’esenzione non dovrà pagare nulla per accedere ai medicinali dei quali ha stretta necessità per curarsi. Vediamo chi ne ha diritto e come richiederlo.

Chi ha diritto all’esenzione del ticket per patologia?

Ha diritto a ottenere l’esenzione per patologia o – per dire più correttamente – l’ “esenzione  dal ticket sanitario per patologie croniche” – ogni paziente che risulti affetto appunto da “malattie croniche”. L’elenco delle malattie è esclusivo ed è stabilito dal Ministero della Salute. L’elenco relativo può essere ritrovato nella nostra sezione in pratica o può essere consultato sul database elettronico del Ministero, che permette anche una ricerca per tipo di malattia.

Ticket sanitario per malattie croniche: come richiedere l’esenzione

Per richiedere il certificato di esenzione ticket per patologia si deve presentare una domanda presso la ASL (Azienda Sanitaria Locale) di residenza. Ad essa dovrà essere allegato un certificato medico che attesti la presenza di una o più malattie incluse nel decreto del Ministero della Salute [1] del quale vi inseriamo l’allegato nella nostra sezione in pratica. 

Il certificato tuttavia non può essere rilasciato dal medico curante, deve invece essere rilasciato necessariamente da un presidio ospedaliero o ambulatoriale pubblico (una ASL o un Ospedale). Sono validi anche ai fini dell’esenzione:

  • la copia del verbale di invalidità;
  • la copia della cartella clinica rilasciata da una struttura ospedaliera pubblica;
  • i certificati delle Commissioni mediche degli Ospedali militari;
  • la copia della cartella clinica rilasciata da una struttura ospedaliera privata accreditata, previa valutazione del medico del Distretto sanitario della Azienda Sanitaria Locale di residenza;
  • i certificati delle Commissioni mediche degli Ospedali militari;
  • le certificazioni rilasciate da Istituzioni sanitarie pubbliche di Paesi appartenenti all’Unione europea;

Al paziente a cui sarà riconosciuta l’esenzione, sarà rilasciato un certificato che riporterà i dati personali e le definizioni di patologie per le quali il soggetto è esente.

note

[1] DM n. 329 del 28.05.1999

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI