Business | Articoli

Bollette energetiche: stop agli aumenti

20 Luglio 2016
Bollette energetiche: stop agli aumenti

Il TAR Lombardia blocca gli aumenti, ecco a quanto ammontano i risparmi per le famiglie nell’arco di 12 mesi

Il primo del mese di luglio erano scattati degli aumenti tariffari nelle bollette energetiche. Il Codacons aveva fatto ricorso, denunciando la cosa come una speculazione dei grossisti sul mercato. Il Tar nel rinviare la decisione a settembre ha sospeso gli aumenti. La questione non è dunque ancora chiusa del tutto, ma per ora sembra che i contribuenti non si ritrovino ulteriori rincari.

Le cifre per le quali si prevedeva un rincaro per gli utenti finali, sarebbero dovute essere:

  • del 4,3% per quanto riguarda l’elettricità;
  • dell’1,9% per quanto riguarda il gas.

Si tratta di aumenti che dunque non sono affatto irrilevanti, nell’arco dei 12 mesi difatti l’importo dell’energia sarebbe aumentato per le famiglie italiane di circa 70euro.

Aumento bollette: il TAR Lombardia sospende le tariffe in via cautelare

Il TAR ha accolto il ricorso del Codacons, come accennato, e ha rinviato nel merito il procedimento alla camera di consiglio fissata per il prossimo 15 settembre.

Il Codacons spiega nel suo comunicato che il TAR “allo stato si determina, in relazione alle emanande singole fatture, un immanente danno grave ed irreparabile soprattutto per la vastissima platea che compone i singoli utenti finali (per lo più famiglie ed utenti non gestori di attività produttive, percettori di bassi redditi) e che, d’altro canto, i relativi aumenti se dimostrati legittimi, potranno essere agevolmente recuperati nell’ambito degli ulteriori sistemi di fatturazione attraverso idonee ed eque modalità di prelievo”.

Ecco dunque le ragioni per le quali i giudici si sono espressi nei termini di una sospensione in via cautelare, il via libera agli aumenti avrebbe di fatto generato un danno non recuperabile in capo agli utenti.



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube