Business | Articoli

Rimborsi IVA: l’Agenzia chiarisce chi può averli

27 Luglio 2016
Rimborsi IVA: l’Agenzia chiarisce chi può averli

Quali requisiti per presentare il rimborso IVA? Chi deve presentare garanzia? Come funziona per le società non operative (SNOP)?

L’ultima circolare dell’Agenzia delle Entrate offre chiarimenti sulle possibilità di ottenere i rimborsi IVA e su chi invece non ne ha diritto.
Ecco tutti i dettagli.

Rimborso IVA: perché si blocca?

Può capitare che il rimborso IVA richiesto venga bloccato dall’Amministrazione finanziaria. Questo capita nella maggior parte dei casi perchè si è in presenza di un omesso o ritardato pagamento delle rate comporta la decadenza dal beneficio della rateazione.
Non sono considerate invece cause sospensive:

  • la presenza di un piano di rateazione che sta regolarmente pagando;
  • un accertamento con adesione,
  • un’acquiescenza,
  • una conciliazione giudiziale o un reclamo/mediazione.

Non sono inoltre da considerarsi carichi pendenti ai fini del rimborso IVA le somme riammesse al piano di rateazione. Stesso discorso vale per le rate di una cartella di pagamento non ancora versate.

Rimborso IVA: serve sempre una garanzia?

Ai fini di semplificare l’erogazione dei rimborsi IVA, è stato eliminato da ultimo l’obbligo generalizzato di prestazione della garanzia.

Oggi può essere necessaria una garanzia per richiedere il rimborso IVA solo per:

  • rimborsi superiori a 15mila euro
  • contribuenti considerati più “a rischio” cioè che nei due anni precedenti la richiesta di rimborso, hanno ricevuto avvisi di accertamento o di rettifica con significativi scostamenti tra quanto accertato e quanto dichiarato.

Il contribuente esce dalla condizione di contribuente ” a rischio” quando negli ultimi due anni, avendo soddisfatto integralmente la pretesa erariale, non è stato oggetto di ulteriori attività di riscossione da parte del’Agenzia.

Infine la garanzia resta obbligatoria per i rimborsi superiori a 15mila euro chiesti dai contribuenti che esercitano attività d’impresa da meno di due anni, ad esclusione delle startup innovative, e per quelli relativi a crediti risultanti all’atto della cessazione dell’attività.

Rimborso IVA per le Società non Operative

Per le società non operative e/o in perdita sistematica, come stabilisce la Circolare citata, nel caso in cui siano presentate preventivamente le istanze di interpello, il rimborso viene erogato o negato a seguito dell’esito degli interpelli.

Nel caso in cui venga presentata l’istanza solo ai fini della disapplicazione della disciplina delle società non operative, l’ufficio, in attesa della risposta all’interpello, verifica che la società non sia anche in perdita sistematica. Nel caso in cui si verifichi che non si tratta di società in perdita allora il rimborso può essere erogato.
Nel caso in cui invece si presenti l’istanza solo in quanto società in perdita sistematica, l’Agenzia, in attesa della risposta, chiede alla società di produrre il test di operatività. In questo caso il rimborso è erogato a seguito di esito favorevole al test di operatività e all’interpello. l’operatività, in caso di mancata risposta da parte dell’azienda, sarà verificata dall’Agenzia sulla base delle dichiarazioni dei redditi.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube