Business | Articoli

Controlli formali Unico PF: proroga a settembre

30 Luglio 2016
Controlli formali Unico PF: proroga a settembre

Ad agosto si va in vacanza: hai tempo sino a settembre per rispondere alle richieste dell’agenzia delle entrate: ecco la nuova scadenza per i controlli formali.

Controlli formali sull’Unico PF: ci sarà tempo sino a settembre per la consegna della documentazione necessaria a far fronte alle richieste di chiarimento per le dichiarazioni UNICO 2014 (dunque facenti riferimento all’anno d’imposta 2013).

I chiarimenti sono stati richiesti dall’Agenzia a seguito di specifici confronti formali.

L’Agenzia stessa tuttavia ha comunicato una proroga nei tempi di risposta, sino al prossimo settembre.

Cosa sono i controlli formali?

Il controllo formale [1] consiste nella verifica della corrispondenza dei dati indicati in dichiarazione con:

  • la documentazione conservata dal contribuente;
  • i dati desunti dal contenuto delle dichiarazioni presentate da altri soggetti (sostituti d’imposta, enti previdenziali e assistenziali, banche, imprese assicuratrici, ecc.).

Quando l’Agenzia dovesse rilevare che sussistono differenze fra i dati in possesso dell’Agenzia delle Entrate e quelli dichiarati, il contribuente viene prima di tutto invitato dall’ufficio a presentare o trasmettere la propria documentazione e a fornire chiarimenti.

Cosa succede se non si risponde ad un controllo formale?

Nei casi in cui la documentazione non dovesse provare la correttezza dei dati dichiarati, oppure se il contribuente non risponde all’invito dell’Agenzia, viene inviata una comunicazione con gli esiti del controllo formale e la richiesta delle somme dovute.

A cosa è finalizzato il controllo formale?

Il controllo formale consente di:

  • escludere, in tutto o in parte, le ritenute d’acconto, le detrazioni d’imposta e le deduzioni dal reddito non spettanti;
  • rideterminare i crediti d’imposta;
  • calcolare la maggiore imposta e i maggiori contributi dovuti;
  • correggere gli errori materiali e di calcolo commessi nelle dichiarazioni dei sostituti d’imposta.

Proroga controlli formali 2014: la nuova scadenza

Per i controlli formali 2014, la scadenza dell’invio della documentazione di chiarimento richiesta si sposta al settembre 2016, in particolare a fine mese. Sarà dunque il 30 settembre prossimo la data limite per l’invio della documentazione necessaria ad attestare la regolarità della propria condizione fiscale relativamente all’anno 2013, dunque sulla dichiarazione dei redditi 2014.

Lo slittamento è stato concesso per evitare che i contribuenti debbano adempiere ad obblighi nel mese di agosto.

E non si tratta dell’unico slittamento di questa estate. Consulta il nostro approfondimento.


note

[1] Dpr n. 600/1973 art. 36 ter.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube